Indicazioni del Comune di Cervia a cittadini e imprenditori: “Finita emergenza, budget per rilanciare campagna turismo”

In questi giorni difficili tanti cittadini hanno scritto alla Pubblica Amministrazione di Cervia per chiedere maggiori informazioni, non solo sulle pratiche da adottare, ma anche sulla comunicazione da attuare. In questo momento ancora di emergenza, l’Amministrazione Pubblica in accordo con Cervia Turismo chiede “a tutti i cittadini e amici di questa città, nonché agli imprenditori di limitarsi a diffondere le informazioni che lo stesso Ministero ci ha imposto di divulgare, e allo stesso tempo chiediamo agli stessi di non utilizzare sulle proprie pagine termini come paura e similari, e di utilizzare la parola Coronavirus solo per le comunicazioni doverose e sanitarie.”

“Allo stesso tempo – aggiungono dal Comune – chiediamo a tutti nelle pagine dedicate al turismo, e alle proprie attività turistiche su social e siti, di continuare a pubblicare notizie e foto che diffondano nel web le bellezze di questa città, proprio in un momento così delicato è importante non dimenticarsene. Per quanto riguarda la comunicazione a livello di città, è stato deciso con Cervia Turismo e Destinazione Romagna di investire un cospicuo budget al termine dell’emergenza, come da indicazioni della stessa Destinazione Romagna, che è da due settimane al lavoro per costruire una massiccia campagna. Già la settimana scorsa è stato organizzato un “Tavolo del Turismo” straordinario in cui si è iniziato a parlare di questo, in questi giorni abbiamo chiesto alle associazioni di categoria di inviarci le loro idee e linee guida per costruire insieme la comunicazione per la stagione in arrivo. Seguendo ovviamente alcuni indirizzi generali dati già dalla Destinazione Romagna, tra questi quelli di prediligere nella comunicazione turistica quella nazionale, più facilmente raggiungibile anche nell’immediato post-Coronavirus.”

“L’altro principale punto – concludono dal Comune – è quello di coordinare la comunicazione in tutta la Regione, evitando di farsi prendere dalla fretta di comunicare, magri utilizzando termini sbagliati o divulgando messaggi di apertura troppo prematuramente per avere effetto. Obiettivo di questa Amministrazione è quello di ascoltare le varie parti che compongono anche il “Tavolo del Turismo” e quindi avere un confronto attivo con la città, e da questo confronto partorire le linee guida della comunicazione che si utilizzerà al termine della Emergenza.”

“Fondamentale è in casi come questi essere uniti tutti verso un unico obiettivo, sconfiggere il Coronavirus non solo a livello sanitario ma anche economico, e per questo sarà fondamentale l’impegno di tutti – dichiara il sindaco Massimo Medri -.Già settimana scorsa il “Tavolo del Turismo” ha iniziato a discutere su questo tema, decidendo anche di utilizzare nell’immediato esclusivamente la voce ufficiale del Comune di Cervia, che in questa delicata fase avrà il compito di ascoltare le parti per realizzare una comunicazione quanto più collegiale tra Regione, Destinazione, Associazioni e imprenditori della nostra splendida città”.