Coronavirus, in Bassa Romagna dal 3 aprile al via la consegna dei buoni spesa: ecco come richiederli

A partire da domani venerdì 3 aprile saranno erogati i primi buoni spesa alimentari ai nuclei familiari, anche monoparentali, residenti in uno dei Comuni dell’Unione della bassa Romagna.

A chi spettano – I buoni saranno destinati prioritariamente alle persone e alle famiglie in condizioni di precarietà economica, che hanno subito una significativa riduzione della capacità reddituale del nucleo a causa dell’emergenza Covid-19; in particolare, situazioni di: sospensione o perdita dell’attività lavorativa, mancato inizio del lavoro o perdita di lavori precari, comprovata incapacità all’approvvigionamento di beni alimentari. Ogni nucleo famigliare potrà presentare una sola richiesta.

Dove utilizzarli – I buoni sono utilizzabili negli esercizi commerciali convenzionati per l’acquisto si soli generi alimentari e di prima necessità: al momento i negozi convenzionati sono 23, presenti in ogni Comune e in diverse frazioni del territorio. “L’obiettivo è di estendere in tempi brevi l’elenco degli esercizi convenzionati – ha rimarcato il sindaco Luca Piovaccari, referente per le Politiche socio-sanitarie – ampliando anche alle farmacie per la vendita di prodotti per l’infanzia. Ci aspettiamo con questi aiuti di andare incontro alle esigenze di oltre un migliaio di famiglie. Questo risultato, ottenuto in tempi davvero veloci grazie allo straordinario impegno dei nostri Servizi sociali che voglio ringraziare, è frutto di un’ampia concertazione con le rappresentanze sindacali”.

Quanto valgono – L’importo può variare da 100 a 400 euro, a seconda della composizione del nucleo e della situazione reddituale; l’erogazione è prevista in una unica soluzione una tantum, rivedibile in caso di perdurare della situazione di disagio economico, fino a esaurimento del fondo a disposizione. Gli assegnatari saranno contattati telefonicamente e gli sarà indicato l’importo del buono, le modalità di consegna e di sottoscrizione dell’autocertificazione dei requisiti. Con i buoni sarà consegnato l’elenco degli esercizi commerciali convenzionati.

Come richiederli – Le richieste per ottenere i buoni possono essere effettuate esclusivamente al telefono, contattando lo Sportello Sociale del proprio Comune di residenza dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13. Questi i numeri di telefono: Alfonsine 0544866666 oppure 0544866635, Bagnacavallo 0545280866, Bagnara di Romagna 0545905502, Conselice 0545986976, Cotignola 0545908872, Fusignano 0545955658, Lugo 054538385 oppure 054538330, Massa Lombarda 0545985886, Sant’Agata sul Santerno 0545919914. I buoni saranno successivamente assegnati a seguito di istruttoria svolta dal Servizio Sociale dell’Unione della bassa Romagna. I beneficiari saranno contattati a mezzo telefono per concordare la consegna dei buoni cartacei, l’importo degli stessi e le modalità di utilizzo. L’elenco degli esercizi convenzionati, puntualmente aggiornato con le nuove adesioni, è pubblicato sui siti dell’Unione della bassa Romagna alla pagina www.labassaromagna.it/coronavirus.