Alleanza delle Cooperative dell’Emilia-Romagna: “Coronavirus e credito alle imprese. Bene Regione, Confidi e Unioncamere, lo Stato dia risposte più rapide”

Più informazioni su

“Si rincorrono le cifre, ormai enormi, messe in campo per la ripresa. Non basta però programmare ingenti risorse, occorre anche saperle spendere – dichiarano Massimo Mota, Giovanni Monti, Francesco Milza Presidente e co-presidenti Alleanza Cooperative Italiane Emilia-Romagna -.Procedure chiare, canali semplici, rapidità: sono i tre punti chiave su cui si basa la possibilità dello sforzo economico in atto di diventare un concreto supporto per l’economia e non un semplice annuncio”.

“Registriamo quindi molta differenza tra misure e misure – proseguono dall’Alleanza Cooperative Italiane Emilia-Romagna -. In Emilia-Romagna il voucher della Regione per finanziamenti agevolati ha messo in rete i Confidi del territorio e le Banche (non tutte purtroppo) e la prima tranche di 10 milioni di euro è andata esaurita in poco tempo. Grazie ad Unioncamere la disponibilità di fondi è stata reintegrata e il modello funziona bene. Garanzia SACE, Fondo Centrale, i 25.000 euro e altre misure di cui tanto si parla, non vanno purtroppo alla stessa velocità. Le promesse devono essere accompagnate da uguali buone pratiche. In questo momento nessuno deve poter nemmeno pensare che ancora una volta nel nostro Paese l’avrà vinta la marca da bollo” concludono.

Più informazioni su