Quantcast

Mauro Tagiuri ( Confesercenti Ravenna): “Bene le settimane di maggio, ora confidiamo nei turisti”

“I primi 10 giorni, dopo l’apertura del 18 maggio, sono stati superiori alle aspettative” dichiara Mauro Tagiuri, Presidente Confesercenti Ravenna.”Poi giugno è partito più a rilento ma ora confidiamo nell’arrivo dei turisti, con l’apertura del 3 giugno, e speriamo che i monumenti Unesco attraggano tanti visitatori, sia dai territorio vicini che lontani”.

Non era scontato che tutti riaprissero e quindi è già una conquista – prosegue –. Vogliamo essere ottimisti, ma è chiaro che per il futuro temiamo anche un nuovo calo dei consumi dovuto alla crisi che molte famiglie stanno attraversando”.

“Dopo la difficile primavera ora speriamo in un’estate “positiva”, nonostante sia impossibile pensare di recuperare tutto ciò che è stato perso durante la chiusura di marzo e aprile, mesi che per il turismo ravennate rappresentano l’alta stagione – spiega il Presidente Confesercenti Ravenna -. Da parte dei commercianti ora c’è voglia di rimettersi in gioco e di fare, infatti in molti hanno scelto di tenere aperto anche la domenica e di aderire alle iniziative serali, organizzate sia il mercoledì che il venerdì sera in centro storico”. Tagiuri sottolinea che ora è importante che venga fatta una buona promozione del territorio e della città d’arte.

“Il nostro centro storico, come in tutta Italia, ha sofferto e le vetrine vuote dei negozi di via Cavour lo dimostrano. Si tratta di chiusure non imputabili all’emergenza economica legata al Coronavirus, ma è chiaro che la situazione fosse critica, già prima del marzo 2020, e che ora molti commercianti siano molto preoccupati. Solo tra qualche tempo potremo capire se vi saranno nuove chiusure, dovute al Covid19, anche in centro” conclude.