Cervia, emanata nuova ordinanza sindacale che regolamenta i mercati cittadini

Da domani, 19 novembre, potranno riprendere tutti i mercati cittadini, dalle 8 alle 13

In conformità con il Decreto della Regione Emilia Romagna n. 216 del 12 novembre 2020, che permette l’organizzazione dei mercati cittadini solo nei Comuni nei quali è adottato dal Sindaco un apposito piano di regolamentazione anti-contagio, oggi, 18 novembre, è stata emanata l’ordinanza sindacale n 64, che revoca e sostituisce la precedente ordinanza n. 55 del 14 ottobre 2020 e dispone l’esercizio delle attività di commercio nella forma di mercato all’aperto su aree pubbliche nell’osservanza delle disposizioni contenute nel Piano dei mercati. Così informano dal Comune di Cervia.

Questo Piano prevede il rispetto delle seguenti condizioni:  

a)  Perimetrazione delle aree mercatali.

b)  Presenza di varchi separati di accesso e di uscita.

c)  Sorveglianza   pubblica   o   privata   che   verifichi   distanze sociali e il rispetto del divieto di assembramento nonché il controllo dell’accesso all’area di vendita.

d)  Applicazione delle misure di mitigazione del rischio COVID-19 di cui al “protocollo regionale DEGLI ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO IN SEDE FISSA E DEL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE” approvato con Ordinanza del Presidente della Giunta regionale n.82 del 17/05/2020 e s.m.i.

Quindi da domani, 19 novembre, potranno riprendere tutti i mercati cittadini, dalle ore 8 alle 13, ovvero il giovedì il mercato di piazza Costa a Cervia (230 posteggi), il lunedì quello sperimentale di Villa Inferno (9 posteggi), il martedì quello di Pinarella (19 posteggi), il mercoledì quello di Savio (2 posteggi). In tutti i mercati la sorveglianza sarà idonea.

L’assessora alle Attività Economiche Michela Brunelli: “La nostra amministrazione ha lavorato per adeguare le aperture dei mercati alle ultime disposizioni legislative. Da domani i mercati sul nostro territorio si volgeranno regolarmente, avendo predisposto un piano personalizzato di entrate ed uscite presidiate per tutte le zone coinvolte. Crediamo che in questo particolare momento sia importante sostenere e creare le condizioni perché tutte le imprese possano svolgere il loro lavoro, ovviamente raccomandiamo a tutti di attenersi scrupolosamente alle prescrizioni anticovid”.

Il documento dell’ordinanza e il Piano dei Mercati.