Al via nuovo servizio sperimentale per le imprese: i certificati d’origine e visti per l’estero si stampano direttamente in azienda

Le novità del servizio spiegate in tre webinar, in programma il 2, 3 e 9 dicembre

La Camera di commercio accelera sempre più sulla semplificazione amministrativa con l’obiettivo di ridurre, in particolare nella drammatica emergenza sanitaria ed economica che stiamo vivendo, costi e tempi a favore del sistema produttivo ravennate. In collaborazione con Promos Italia e con il prezioso supporto delle Associazioni di categoria del territorio, infatti, è già entrata nel vivo la sperimentazione del servizio “stampa in azienda” dei documenti doganali necessari (visti e certificati d’origine) a svolgere l’attività di trasporto internazionale.

Tale procedura telematica consente, dunque, all’impresa di stampare i documenti che le servono direttamente presso i propri uffici evitando senza dover provvedere al ritiro in Camera di commercio. Non servono formulari ufficiali, ma solo una semplice richiesta attraverso la piattaforma Cert’O. L’autenticità dei certificati d’origine emessi dalla Camera di commercio potrà essere verificata, dopo sole 48 ore dall’emissione, grazie all’accreditamento dell’Ente di Viale Farini al network internazionale per la certificazione di origine sul sito internazionale https://certificates.iccwbo.org/.

E al fine di illustrare alle aziende le novità del servizio, nonché le opportunità dall’utilizzo delle moderne tecnologie informatiche nei rapporti quotidiani con clienti e fornitori, Il PID (Punto Impresa Digitale) della Camera di commercio di Ravenna, in collaborazione con Infocamere, ha messo a punto un ciclo di 3 incontri on-line, il primo dei quali dedicato alla “Certificazione digitale per l’export”, che si terrà mercoledì 2 dicembre alle ore 10. Seguirà il secondo appuntamento “Servizi on-line e assistenza specialistica del Registro delle imprese”, in programma giovedì 3 dicembre alle ore 10, mentre l’ultimo, dedicato a “Firma digitale, identità digitale e cassetto digitale per l’imprenditore”, avrà luogo mercoledì 9 dicembre con inizio sempre alle ore 10. La partecipazione è gratuita ed è possibile partecipare a uno o più webinar iscrivendosi tramite il sito della Camera di commercio, https://www.ra.camcom.gov.it/news-eventi/webinar-PID-servizi-digitali-dicembre-2020 .


L’indagine della Camera di commercio

Le imprese ravennati in questa fase di emergenza stanno facendo un grande sforzo per garantire il prosieguo della propria attività anche a distanza, dove questo è possibile, attraverso l’uso dello smartworking. Ma non tutte sono attrezzate sotto il profilo tecnologico per assicurare una connessione ai dati aziendali da remoto e un’adeguata protezione dagli attacchi informatici. Quasi 4 aziende su 10 sono dotate di sistemi cloud, una tecnologia fondamentale per garantire una più agile transizione delle attività svolte all’interno degli uffici in modalità “smart”. E 3 imprese su 10 sono equipaggiate per proteggere le connessioni da remoto con strumenti di cybersecurity necessari per garantire sicurezza nella gestione dei dati. Le imprese digitalizzate (56%), infine, reagiscono alla crisi meglio di quelle che non hanno intrapreso alcun percorso verso la transizione digitale (45,4%). È quanto emerge dalla fotografia scattata dall’Osservatorio dell’economia della Camera di commercio di Ravenna sulle tante imprese della provincia che hanno svolto online il test di maturità digitale attraverso il Punto impresa digitali (Pid) dell’Ente di Viale Farini.