Ravenna, Piccinini-Maiolini (M5S): “Estendere bonus 110% anche agli alberghi” 

Estendere anche agli alberghi e alle strutture ricettive la possibilità di accedere al bonus 110%: è quanto chiede con un’interrogazione rivolta alla Regione Silvia Piccinini, capogruppo regionale del MoVimento 5 Stelle, e che arriva all’indomani dell’appello lanciato al Governo anche dal sindaco di Ravenna, Michele De Pascale, nel tentativo di dare nuovo slancio a un settore che sta attraversando un periodo particolarmente delicato a causa dell’emergenza Coronavirus

“Quella di estendere anche agli alberghi la possibilità di usufruire dei vantaggi del bonus 110%  – spiega Silvia Piccinini – è una richiesta che il MoVimento 5 Stelle ha avanzato già da tempo in Parlamento e che crediamo possa avere un duplice obiettivo: da un lato quello di aiutare un settore, come quello del turismo, che sta attraversando una profonda crisi e dall’altro potrebbe garantire un complessivo ammodernamento ed efficientamento delle nostre strutture ricettive abbattendone anche i costi di gestione”.

“Nei giorni scorsi anche il sindaco De Pascale ha rivolto al Governo un appello affinché si prenda in considerazione l’ipotesi di estendere il bonus 110% a questo settore – aggiunge Marco Maiolini, consigliere comunale M5S a Ravenna – Un appello che condividiamo, una esigenza trasversale ci deve vedere uniti nel dare nuovo slancio al settore del nostro turismo, attraverso una grande opera di ammodernamento delle strutture che porterebbe dei vantaggi in termini sia economici che ambientali”.

Ecco perché all’interno dell’interrogazione presentata in Regione dalla capogruppo M5S Silvia Piccinini si chiede alla Giunta di attivarsi, anche all’interno della Conferenza Stato-Regioni, per sollecitare il Governo affinché questa proposta venga accolta. “Se il bonus venisse esteso anche agli alberghi avremmo anche la possibilità di poter sfruttare il periodo di stallo creato dalla pandemia per rinnovare l’offerta turistica e ricettiva delle nostre strutture. È un’occasione da non perdere” conclude Silvia Piccinini.