Cervia, nel 2021 bilancio di 100 milioni di euro di cui il 25% destinato a investimenti: la relazione dell’assessore al bilancio Armuzzi

“La manovra di bilancio di previsione del 2021 non può non tener conto di quanto successo nel corso del 2020. Abbiamo affrontato una pandemia -afferma in una nota il vicesindaco, nonché assessore al bilancio Gabriele Armuzzi – che si protrae tutt’ora e che non accenna a dare segnali di rallentamento. L’amministrazione comunale, nel corso del 2020, con l’intento  di aiutare imprese, lavoratori e famiglie ha messo a disposizione risorse proprie per oltre 2.000.000 di euro.”

“Ed è partendo da queste considerazioni che si è improntata la manovra di bilancio di previsione 2021, all’insegna della continuità: saranno erogate per interventi e servizi le stesse risorse della previsione di bilancio 2020, senza agire in alcun modo sulla pressione tributaria a carico delle famiglie e delle imprese, che pertanto rimane inalterata. Per l’anno in corso  la Giunta ha deciso di non aumentare le aliquote dell’IMU e dell’addizionale comunale. Per quanto riguarda – aggiunge Armuzzi – l’imposta di soggiorno, al fine di semplificare e accogliere le sollecitazioni pervenute dalle associazioni di categoria,  si è ridotto il periodo di applicazione  dal 1°maggio al 30 settembre con l’applicazione di tariffa unica. L’unico tributo sul quale al momento non vi sono decisioni in merito riguarda la Tassa sulla raccolta e smaltimento rifiuti.”

“L’amministrazione – aggiunge l’assessore al bilancio – è in attesa del nuovo piano finanziario, “servizi e investimenti” che Hera  proporrà all’agenzia d’ambito (Atersir) sulla base del quale saranno poi determinate le tariffe, tenendo presente che per legge è obbligatoria la copertura integrale dei costi con la tariffa corrisposta dagli utenti. Le tariffe relative ai servizi a domanda individuale non subiranno aumenti. Sono state confermate le tariffe 2020 relativamente ad  asilo nido,  refezione scolastica, pre e post scuola, servizi agli anziani,  ecc., sui quali l’amministrazione ha deciso, in questo difficile momento economico per le famiglie, di non recuperare nemmeno il  costo collegato all’inflazione programmata sui contratti di erogazione di questi servizi  che sono indicizzati. Inoltre saranno destinate risorse che possano garantire una rete di protezione per le categorie più deboli a partire dal sostegno all’handicap.”

“Occorre evidenziare che, a fronte del  costo che l’amministrazione sostiene per erogare questi servizi, l’importo recuperato dagli utenti è molto basso,  circa il 33%. A livello di spesa corrente – continua Armuzzi -,l’obiettivo è stato quello di confermare le risorse per servizi e progettualità previsti in sede di predisposizione del bilancio 2020, anche ricorrendo ad una quota di circa 1.100.000 euro di fondi statali covid-19, assegnati lo scorso dicembre e destinati a finanziare spese connesse alla pandemia e a istituire fondi a sostegno delle famiglie e delle imprese per circa 350.000 euro. Anche nel 2021 l’Amministrazione comunale, pandemia permettendo, intende programmare un calendario di iniziative e manifestazioni di rilievo anche a livello turistico: Sposalizio del mare, Festival degli aquiloni, Ironman, Gran fondo del sale, ecc. Sul fronte degli investimenti, sono programmati circa 55 milioni di euro di interventi nei prossimi 3 anni, di cui oltre  25 milioni, più della metà, già nel 2021.”

“I principali investimenti previsti nel 2021 sono i seguenti. Interventi infrastrutturali sulle grandi opere, per oltre 4.700.000 euro, tra i quali figurano:

– il 2° stralcio del Lungomare di Milano Marittima per 1.600.000 euro;

– il 1° stralcio del Lungomare di Cervia per 2.500.000 euro,

– la riqualificazione di piazzale Premi nobel a Pinarella per 600.000 euro;

– lo studio di valorizzazione turistica di Cervia sud  (Pinarella e Tagliata) 100.000 euro.

Circa 3 milioni di investimenti – dichiara Armuzzi – su strade, marciapiedi, piste ciclabili della costa e del forese. Oltre 2 milioni di euro su edifici comunali, tra i quali il 1° stralcio dell’ampliamento della Casa protetta Busignani (1.000.000 euro), e interventi su scuole (380.000 euro) ed altre strutture (400.000 euro). Gli investimenti in impianti sportivi per 1.500.000 euro, tra i quali la ristrutturazione della pista di atletica e i nuovi spogliatoi dell’impianto di via Caduti per la Libertà (900.000 €). Gli interventi sul verde pubblico per oltre 1.200.000 euro. Gli interventi di opere a scomputo di oneri su strade, parcheggi aree verdi per oltre 10 milioni di euro.”

“Questo ambizioso piano di investimenti – prosegue l’assessore al bilancio – è funzionale al pieno ed effettivo realizzo delle entrate di finanziamento programmate, costituite per il 2021 da risorse proprie per oltre 7 milioni, da contribuzione di terzi per €. circa 5,5  milioni, da permute di aree e fabbricati e opere a scomputo di oneri per 10,5 milioni e da mutui per €. 3,4 milioni. L’amministrazione ha infatti deciso di confermare in modo strutturale la fonte di finanziamento rappresentata dai mutui che finanziano gli investimenti del triennio 2021-2023 per complessivi 9.850.000 euro. In accordo con Anas è cominciata la progettazione della rotatoria sulla s.s.16 all’altezza della zona terme, intervento che permetterà l’integrazione del Santuario della Madonna del pino all’interno dell’abitato. Considerato che un territorio vasto come il nostro  avrebbe la necessità di maggiori risorse  per investimenti per la manutenzione di arredo urbano, marciapiedi, manti stradali, ecc. È in fase di completamento l’intervento di ammodernamento di illuminazione pubblica su tutto il territorio, con un investimento di circa 8.500.000, per sostituzione di armature, pali della luce e linee elettriche, con l’installazione di lampade a led che rimarranno funzionanti per l’intera nottata. Inoltre quest’anno saranno ultimati i lavori in viale Milazzo, importante arteria di collegamento con l’arenile e  dopo l’estate avranno inizio i lavori  per completare il viale dei Mille” conclude Gabriele Armuzzi.