Quantcast

Debora Leonelli è la nuova presidente di CNA Tintolavanderie. Rinnovato anche il comitato direttivo.

Si è svolta nei giorni scorsi l’Assemblea Elettiva di CNA Tintolavanderie dell’Unione Servizi alla Comunità di Ravenna. Durante il congresso è stato eletto il nuovo Comitato Direttivo, con all’interno una rappresentanza qualificata di imprese e professionisti del settore. Al termine dell’incontro è stata eletta anche la nuova presidente: la ravennate Debora Leonelli che prende il posto – per raggiunto limite di mandati – di Francesca Gemelli, stimatissima presidente negli ultimi otto anni e, tra l’altro, anche portavoce regionale uscente delle lavanderie CNA.

Il nuovo Comitato Direttivo è formato, oltre che dalla presidente, da altri quattro imprenditori: Katiuscia Schillirò, Nadia Bendoni, Donatella Zecchi e Francesca Gemelli.

Durante il congresso si è sottolineato come il mestiere di lavanderia artigiana, pur essendo stato considerato “servizio essenziale” e quindi non avendo mai chiuso, attraversa da anni un momento di crisi e difficoltà, che ha portato alla forte riduzione del numero di attività aperte ma anche ad una maggiore qualificazione e professionalizzazione del mestiere.

È stato anche sottolineato come essere impresa di lavanderia oggi rappresenti una parte importante della cultura “del pulito e dell’igiene” che dovrà segnare gli stili di vita, dopo la pandemia.

Ecco la prima dichiarazione della neopresidente Debora Leonelli: “Vorrei cominciare ringraziando per l’ottimo lavoro svolto in questi anni da Francesca Gemelli; lavoreremo per continuare a fare gruppo rilanciando iniziative come Lavanderia Felice e i corsi di aggiornamento per le imprese del settore. Cercheremo anche di far capire a tanti giovani come questo mestiere sia bello e importante anche per chi vuole impostare un progetto di vita nuovo e importante per la società”.