Quantcast

Cna Turismo e Commercio Ravenna: Confermata Presidente l’albergatrice Laura Sillato

Omar Montanari il nuovo Presidente di CNA Industria Ravenna, Rudi Pozzetto eletto Presidente di CNA Meccatronici, confermati Presidenti Gian Luca Fabbri per CNA Carrozzerie e Mirco Malavolti per CNA Gommisti

Più informazioni su

Si è svolto la scorsa settimana l’assemblea elettiva del raggruppamento d’interesse CNA Turismo e Commercio di Ravenna che rappresenta oltre 500 imprese della filiera turistica complessiva (dagli stabilimenti balneari a tutta la ricettività, alle agenzie di viaggio, agli artigiani artisti e ai produttori enogastronomici, alle guide turistiche e agli organizzatori di eventi e da chi si occupa di trasporti, ristorazione e servizi).

Durante l’assemblea è stato eletto il nuovo Comitato Direttivo, con all’interno rappresentanti di tutta la filiera turistica e commerciale, ed è stata confermata presidente Laura Sillato, albergatrice e imprenditrice balneare di Marina di Ravenna.

Il nuovo Comitato è formato, oltre che dalla presidente, da: Anna Neri, Anna Finelli, Christian Bertoni, Verdiana Baioni, Thomas Randi, Alessandra D’Imperio, Andrea Ricci Maccarini, Bruno Borghetti, Alessandra Rocca, Giacomo Cavalieri, Stefania Facchini, Alessandra Catania.

All’evento ha partecipato anche il responsabile regionale di CNA Turismo e Commercio, Elisa Muratori, che ha affrontato i temi legati alla formazione per la creazione di experience territoriali di alto livello. È intervenuta anche la direttrice di Visit Romagna, Chiara Astolfi, che ha presentato il programma turistico 2021 della Destinazione Romagna, insistendo molto sulla necessità di ripartire puntando sull’integrazione tra prodotti e itinerari.

Ecco la prima dichiarazione di Laura Sillato: “Il Turismo e il Commercio sono settori di fondamentale importanza per l’economia del nostro territorio e vedono una sempre più ampia rappresentanza anche all’interno della CNA di Ravenna. Con grande soddisfazione proseguiamo il lavoro di rappresentanza e di networking ampliando il direttivo a nuove realtà imprenditoriali, con l’intenzione di supportare le aziende che in questi ambiti operano e di favorire lo sviluppo di nuovi progetti imprenditoriali”.

ASSEMBLEA CNA INDUSTRIA RAVENNA

È Omar Montanari il nuovo Presidente di CNA Industria Ravenna. Rinnovato il Comitato Direttivo

Si è svolta nei giorni scorsi anche l’Assemblea Elettiva di CNA Industria di Ravenna. Durante l’assemblea è stato eletto il nuovo Comitato Direttivo e il nuovo Presidente, Omar Montanari, già componente del Comitato Industria e stimato imprenditore del territorio faentino.

Il nuovo Comitato Direttivo è formato, oltre che dal presidente, da altri 13 imprenditori: Andrea Antonioli, Chato della Casa, Davide Fabi, Roberto Zauli e Roberto del Mastro di Ravenna, Ylenia Betti e Maria Angela Tassinari di Lugo, Fabiana Gentili di San Zaccaria, Luciano Frega ed Emilia Giovanetti di Russi, Cristina Griguolo, Matteo Leoni e Gabriele Mazzotti di Faenza

L’assemblea congressuale è stata preceduta da una parte pubblica nella quale ha portato il proprio saluto il Presidente di CNA Industria Emilia-Romagna Giorgio Caretti e sono intervenuti Monia Morandi, Responsabile CNA Industria e Innovazione Ravenna, per la relazione introduttiva e Franco Mosconi, professore ordinario di Economia Industriale all’Università di Parma, con uno speech dal titolo “Le imprese, il recovery plan e l’Europa che verrà. In quale direzione guardare per gettare luce sui principali cambiamenti?”. Sono state sviluppate riflessioni, poi oggetto del dibattito fra i presenti, sul capitalismo post-Covid, la duplice transizione – ecologica e digitale – promossa dall’UE, Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza dell’Italia per accedere ai fondi del Next Generation EU ed il ruolo dell’Emilia-Romagna vista sia come importante attore istituzionale, sia come solido sistema industriale. Le conclusioni della parte pubblica sono state affidate a Matteo Leoni, Componente presidenza CNA Territoriale di Ravenna, mentre l’assemblea è stata presieduta dal Presidente uscente di CNA Industria Ravenna, Luciano Frega.

 Ecco la prima dichiarazione del neo presidente Omar Montanari: “Sono onorato di poter rappresentare il nostro raggruppamento in un momento così particolare, è una sfida che affronterò con il necessario impegno e spirito di condivisione. Nessuna delle nostre imprese ha mai affrontato una fase straordinaria come quella che potrebbe derivare dall’attuazione del PNRR e non possiamo rischiare di farci trovare impreparati. Sarà fondamentale fare squadra, essere soci virtuali di un interesse collettivo che favorisca la conversione del Piano Nazionale in investimento per il futuro. Dovremo farlo con passione, dedizione, di concerto con le Istituzioni ma soprattutto con l’umiltà di riconoscere gli errori per consentirci di rigenerare le nostre imprese, adottando modelli imprenditoriali adeguati ad un mercato in continua trasformazione. In un mondo di macchine sono comunque sempre le persone a fare la differenza ed è per questo che dobbiamo guardare al futuro con entusiasmo ed ottimismo. ”

CNA AUTORIPARAZIONE RAVENNA ELETTI GLI ORGANI DIRIGENTI DEL SETTORE

Rudi Pozzetto eletto Presidente di CNA Meccatronici, confermati Presidenti Gian Luca Fabbri per CNA Carrozzerie e Mirco Malavolti per CNA Gommisti

Si sono svolte nei giorni scorsi le assemblee elettive dei mestieri del settore dell’autoriparazione: Carrozzerie, Gommisti e Meccatronici.

Rudi Pozzetto è stato eletto Presidente di CNA Meccatronici Ravenna e il consiglio territoriale di mestiere è composto, oltre che dal Presidente, dai Consiglieri Paolo Baschetti, Anna Maria Battistini, Fabio Santolini, Mirko Marina, Guido Moreo e Fabrizio Pirini.

CNA Carrozzieri ha confermato Gian Luca Fabbri come suo Presidente e eletto il Consiglio di cui fanno parte, oltre al Presidente, Ivan Spada e Stefano Nardiello.

Il consiglio di CNA Gommisti è composto dal confermato Presidente, Mirco Malavolti, e da Elmer Bandini.

La sicurezza della circolazione degli autoveicoli è un tema di fondamentale importanza e senza dubbio condiviso da tutte le Associazioni dei mestieri CNA del settore Autoriparazione, che “mai prima d’ora anche a seguito alla grave situazione determinatasi a causa della pandemia, si sono trovate a interloquire quasi quotidianamente con gli enti pubblici per superare le difficoltà di un comparto che deve frequentemente affrontare temi molto complicati e di rilevanza nazionale. Le Officine di riparazione e i Centri di Revisione privati sono sempre stati nelle condizioni di rispondere alle esigenze degli automobilisti e hanno adottato con rigore le Linee Guida per il contenimento della pandemia. La battaglia per tutelare gli interessi degli automobilisti per la scelta del riparatore di fiducia e ottenere un giusto risarcimento per i lavori di riparazione eseguiti a regola d’arte sta proseguendo sul versante dei danni derivati dagli eventi atmosferici. CNA ritiene che le polizze per gli eventi atmosferici debbano garantire un risarcimento per riparazioni a regola d’arte, eseguite dal proprio carrozziere qualificato e di fiducia”.

 

Più informazioni su