Quantcast

Cittadini e telecomunicazioni, inaugurato lo sportello Corecom a Ravenna

La Provincia di Ravenna ha attivato un nuovo sportello, nell’ambito di un accordo con il Comitato regionale per le comunicazioni dell’Emilia-Romagna (Corecom), per aiutare i cittadini che hanno necessità di un supporto informatico per risolvere, attraverso la conciliazione, eventuali problemi che possono sorgere con i gestori di telefonia, Internet e pay-tv.

Corecom Emilia-Romagna è un organismo neutrale, indipendente e imparziale che, nel rigoroso rispetto della normativa europea, nazionale e regionale, assicura una tutela effettiva degli interessi di consumatori e utenti, con particolare attenzione alle fasce più deboli della popolazione.

Lo sportello svolge attività di informazione e supporto ai cittadini nell’utilizzo di ConciliaWeb, la piattaforma digitale dedicata che fornisce un servizio gratuito per risolvere le controversie fra cittadini ed aziende di telecomunicazioni. Gli utenti potranno ricevere informazioni e assistenza per l’inserimento delle proprie istanze sulla piattaforma, accessibile attraverso credenziali Spid, che potranno anche essere attivate contestualmente.

Questa mattina si è svolta l’inaugurazione dello sportello, alla presenza di Michele de Pascale, presidente della Provincia di Ravenna, Emma Petitti, presidente dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna, Alfonso Umberto Calabrese, vicepresidente Corecom Emilia-Romagna, Maria Giovanna Addario, componente Corecom Emilia-Romagna, la dottoressa Rita Filippini, dirigente regionale del settore Diritti dei cittadini ed il dottor Massimo Parrucci, coordinatore delle attività con gli sportelli Corecom sul territorio.

“Questi mesi di emergenza sanitaria che stiamo vivendo hanno rivelato, in maniera sempre più incisiva, la necessità, per l’intera comunità, di poter accedere con facilità agli strumenti digitali e informatici che la tecnologia mette a disposizione – dichiara il presidente della Provincia Michele de Pascale -. Ecco perché è importante, per i cittadini e le cittadine, poter contare su un punto di riferimento come questo, in grado di offrire assistenza e in cui poter richiedere informazioni in caso di necessità. L’attivazione del nuovo sportello consentirà agli utenti di ricevere un supporto informatico adeguato, per permettere a tutti di poter fruire di questo servizio offerto da Corecom Emilia-Romagna”.

“Con l’apertura dello sportello di Ravenna si arricchisce la rete delle sedi  presso le quali i cittadini possono trovare risposta ai quesiti che riguardano questa materia, che il più delle volte è controversa e spinosa – dichiara Emma Petitti, presidente dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna -. Io credo che sia fondamentale avere dei luoghi fisici nei quali potersi recare per chiedere una informazione. Oggi i cittadini, in special modo i più anziani, si trovano spesso soli di fronte all’avanzata dei servizi tecnologici di fronte ai quali si spaventano, perché non sanno da dove cominciare per iniziare anche una semplice pratica. Proprio tre settimane fa in Commissione regionale per la parità e per i diritti delle persone sono emersi dati interessanti sull’attività del Corecom dell’Emilia-Romagna nel 2020. Le istanze di conciliazione pervenute lo scorso anno sono state oltre 10.000, con un incremento del 7,6% rispetto all’anno precedente. Il totale delle somme restituite ai cittadini grazie all’attività di conciliazione e di definizione dei contenziosi supera i 2 milioni di euro. Dati che ci dicono che è giusto proseguire sulla strada dell’apertura degli sportelli”.

Situato al primo piano del Palazzo della Provincia, in piazza Caduti per la Libertà 2 a Ravenna, lo sportello Corecom è aperto il martedì dalle 10 alle 12 e il giovedì dalle 15 alle 17. Per accedere al servizio, gratuito, è obbligatorio effettuare la prenotazione presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico della Provincia, contattando i numeri telefonici 0544 258001-2, o scrivendo una e-mail all’indirizzo urpmail@provincia.ra.it.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.