Quantcast

Cassa di Ravenna Spa chiude il semestre con utile netto di 11,2 milioni di euro

Cassa di Ravenna Spa, presieduta da Antonio Patuelli, ha chiuso il semestre con un utile netto di 11,2 milioni di euro (+15,06%) mentre l’utile netto consolidato del gruppo è di 11,3 milioni di euro.

La raccolta diretta da clientela della Cassa spa è di 4.172 milioni di euro (+11,12%) , la raccolta indiretta è di 5.425 milioni di euro (+10,96%). La raccolta complessiva da sola clientela ha superato i 9.597 milioni di euro (+11,03 %). Il totale delle sofferenze nette della Cassa è dell’ 1,15% del totale degli impieghi netti. L’utile, al lordo delle imposte, dopo le necessarie rettifiche, i più che prudenziali accantonamenti, nonostante anche i costi obbligatori straordinari per salvataggi di banche concorrenti, ammonta a 14,9 milioni di euro (+30,80%)

“Si rafforza ulteriormente – spiega la Cassa – il sostegno alle attività economiche di imprese e famiglie con impieghi che ammontano a 3.070 milioni di euro (+4,33 %). “Nonostante l’ulteriore riduzione dei tassi di interesse e gli effetti negativi della pandemia Covid-19, si registra un margine di interesse di 31,9 milioni di euro (+10,35%), le commissioni nette di 25,1 milioni di euro (+11,54%), il margine di intermediazione di 69,9 milioni di euro (+6,04%), le rettifiche di valore e gli accantonamenti per rischio di credito, sempre prudenti, di 17,9 milioni di euro (+4,84%)”.