Quantcast

Dal 28 al 30 settembre, torna a Ravenna l’OMC, guardando a “un futuro energetico sostenibile”

Più informazioni su

Si terrà a Ravenna dal 28 al 30 settembre, al Pala De André, la XV edizione di OMC-Med Energy Conference. L’evento è stato presentato quest’oggi 24 settembre dalla Presidente di OMC2021, Monica Spada, e da Edoardo Dellarole, Presidente del Comitato Scientifico di OMC. È intervenuto anche il sindaco di Ravenna, Michele de Pascale.

“L’edizione 2021 di OMC-Med Energy Conference sarà particolarmente interessante, perché pone al centro dell’attenzione il tema della transizione ecologica secondo un approccio olistico, a 360 gradi,  e inclusivo di tutte le forme di energia, le priorità da affrontare e le modalità di cooperazione e partnership – ha sottolineato la presidente Monica Spada -. OMC si pone come aggregatore degli attori principali del mondo energetico a livello europeo e mediterraneo, sfruttando il suo posizionamento in Italia e la sua storia di autorevole competenza.

“Questa 15^ edizione segna un cambiamento – ha proseguito -. Vogliamo allargare il perimetro dando spazio a punto di vista completo su tutto quello che si sta evolvendo nell’industria energetica. Anche la scelta del cambio del nome, non solo OMC, ma Med Energy Conference e il titolo di questa 15 ^ edizione Rethinking energy together: alliances for a sustainable energy future” (Ripensare l’energia insieme: creare alleanze per un futuro energetico sostenibile) vanno ha sottolineare uno sguardo sull’energia e la transizione energetica. Ci focalizzeremo sul ripensamento del settore energia tra scenario post pandemico, transizione e il tema delle alleanze, tra grandi e piccoli player, tra industria e istituzioni. Punteremo su posizionamento strategico del settore, su alleanze nel Mediterraneo per creare un nuovo hub di transizione energetica, su investimenti che possano sostenere un sistema economico low carbon”.

Temi discussi si concentreranno su diverse aree: economia circolare, innovazione tecnologica, carbon neutrality.

“Abbiamo allargato lo spettro del comitato scientifico per guardare in maniera olistica il settore energia – ha detto Edoardo Dellarole –. Il rimetter assieme tutti gli attori dell’energia, partendo da esperienze diverse, ha fatto nascere nuove idee e la voglia di costruire una nuova eredità e una evoluzione, per discutere del futuro dell’energia di tutto il mediteranno.

“Il Ritorno di OMC era molto atteso dalla nostra comunità e da tutto il Settore – ha dichiarato il sindaco de Pascale – . Sono tre le grandi questioni che il settore energia deve affrontare: sostenibilità, costo e quantità. Temi che toccano imprese  famiglie. Credo che OMC con i suoi relatori e i convegni, darà un contributo importante, poichè il dibattito sull’energia deve essere fatto su basi scientifiche, e proprio per questo motivo sono certo che OMC sarà un’occasione importane anche in vista del PNRR. Per quanto riguarda Ravenna, dal punto di vista turistico, sono certo che saprà essere città accogliente grazie ai tanti eventi organizzati anche in occasione del VII centenario.”

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da jack

    era meglio la festa de l’unità…..

  2. Scritto da Aldo

    Il Sindaco si mostri meno entusiasta del oil&gas altrimenti i suoi alleati dei 5 stelle si stizziscono.