Quantcast

Il sindaco Bassi incontra soci e dipendenti della cantina sociale di Massa Lombarda

È tempo di vendemmia e “Il sindaco in azienda…”, nella mattinata di sabato 25 settembre ha visitato la cantina sociale di Massa Lombarda. Il sindaco Bassi ha incontrato una ventina di lavoratrici e lavoratori (quattro dei quali a tempo indeterminato), giovani e motivati che supportano le attività di conferimento durante la “campagna dell’uva”.

Lo stabilimento di Massa, operativo dal 1957, è confluito nel 1990 nelle “Le Romagnole”, in origine insieme alle cantine di Alfonsine, Bagnacavallo, Fusignano, Voltana. “Le Romagnole (Soc.Coop.R.L.) sono associate al gruppo CEVICO dal 1963. Già da queste date si comprende quanta storia, tradizione, fatica e passione riescano a raccontare le esperienze dei 130 soci cooperatori di Massa Lombarda e dell’intensa attività che porta al ritiro di oltre 70 mila quintali di uva, provenienti dai soci conferenti. La cantina, inserita nel contesto urbano, è dotata di serbatoi dalla capienza totale di circa 65 mila ettolitri. Inoltre, viene venduto il vino al dettaglio e si effettua la lavorazione dei sottoprodotti in un contesto sempre innovativo ed adeguato tecnologicamente anche sotto il profilo della sicurezza.

Tutto ciò è permesso grazie ai numerosi investimenti da parte dei soci che rafforzano il ruolo della cantina. I soci non sono solo abitanti di Massa Lombarda, ma anche dai territori limitrofi, compresa l’area imolese.

“La cantina sociale – dichiara Daniele Bassi – rappresenta un riferimento di assoluta importanza, grazie a professionalità diffuse, al vero spirito cooperativo, al ruolo da protagonista che ognuno può svolgere, con il quotidiano e comune obiettivo di migliorarsi. I risultati, pur con tutte le difficoltà che il mondo agricolo vive, danno ragione alle lungimiranti scelte compiute finora”.