Quantcast

Dal Dialogo alla Pace. Nuovo progetto dell’Unione Faentina

Più informazioni su

In partenza “Dal Dialogo alla Pace”, il nuovo progetto dell’Unione Romagna Faentina dedicato alla promozione del dialogo interculturale e dell’educazione alla pace, realizzato con il contributo della Regione Emilia-Romagna.

Partendo dal dialogo, il progetto vuole arrivare alla conoscenza “dell’altro” e costruire, nel rispetto reciproco, una comunità pacifica, dove le differenze non sono motivo di tensione, ma rappresentano un’opportunità di crescita e arricchimento, al fine di porre le basi per una cittadinanza globale. Il progetto vuole essere anche un momento di “ascolto” da parte delle Istituzioni per raccogliere spunti ed elaborare politiche efficaci e inclusive, in accordo con l’obiettivo 16 dell’Agenda 2030.

Primo evento in calendario, la “Camminata del Dialogo” del 24 ottobre a Faenza, giorno in cui si celebrano l’undicesima giornata del dialogo interreligioso e la ventesima giornata ecumenica del dialogo cristiano-islamico. La camminata, che toccherà i luoghi di culto faentini, partirà alle 14:45 dal Centro di Cultura Islamica di Via Galvani per arrivare in Piazza del Popolo alle 17.30, dove si terranno interventi delle comunità religiose.

Sempre a Faenza, in programma venerdì 5 novembre ore 20:30 una “tavola rotonda” al Centro di Cultura Islamica e lunedì 8 novembre alle ore 20:30 al Cinema Europa la proiezione del docufilm “I nostri”; a seguire confronto con i protagonisti del progetto “Viaggio intorno al mondo”.

Nel mese di novembre a Solarolo incontri dedicati soprattutto ai giovani, volti a sostenere e promuovere concretamente una presa di coscienza contro i conflitti armati, a favore della pace e dei diritti umani, come leve per costruire una comunità resiliente e un futuro sostenibile.

Il 20 novembre a Castel Bolognese si terrà un convegno sul tema dei drammatici risvolti sociali della guerra, mentre Casola Valsenio contribuirà al progetto con la realizzazione di una serie di videoricette interculturali. Sul tema del cibo come elemento di conoscenza culturale anche le iniziative di Riolo Terme.

Evento di chiusura del progetto, la tradizionale “Marcia della Pace” dell’11 dicembre lungo il “Sentiero della Legalità” al Parco Fluviale di Castel Bolognese, un punto di riferimento territoriale per la promozione dei diritti umani.

Infine, trasversale ai temi del progetto, la realizzazione della mostra itinerante nei comuni dell’Unione “Per puro splendore” di Annalisa Vandelli, sulle serie conseguenze dei conflitti armati, della repressione dei diritti e delle disuguaglianze.

 

Più informazioni su