Quantcast

Massa Lombarda: nuovi prodotti per Nespak. Il sindaco Bassi: “è un prezioso motore di sviluppo per il territorio”

Più informazioni su

Nespak spa, azienda storica massese, ora nell’orbita del gruppo francese Guillin, leader nella produzione di packaging plastico in particolare per frutta e verdura fresca, protagonista dello scorso Macfrut di Rimini, è stata interprete de “il sindaco in azienda.” L’azienda, del gruppo francese, ha mostrato al sindaco Daniele Bassi le novità della propria gamma per venire incontro alle esigenze del mercato in continuo mutamento. Quindi non solo vassoi e cestini in materiale plastico di varia natura, ma anche in materiale alternativo come il cartoncino o la polpa di legno.

Ed è proprio questa nuova linea di prodotti sulla quale Nespak ha concentrato i propri investimenti in macchine e personale. “La buona soddisfazione dei nostri clienti, sui cestini e vassoi in cartoncino realizzati presso la sede storica di Massa Lombarda o in Thiolat, nostra consorella in Francia rappresenta e conferma la qualità del nostro lavoro di sviluppo – dichiara il direttore generale Mauro Salini – Consapevoli che l’imballaggio plastico rimane comunque tutt’ora una ottima soluzione anche dal punto di vista della sostenibilità, abbiamo ampliato la gamma per garantire il miglior servizio ai clienti che scelgono il cartoncino per il confezionamento di diversi prodotti ortofrutticoli freschi”.

“Ci sono aspetti problematici da affrontare – ha proseguito il direttore Salini – a partire dalla difficile situazione creata dagli attacchi infondati alla plastica genericamente intesa, anche a causa di leggi specifiche relative al settore. A ciò va aggiunto il costo delle materie prime, raddoppiato da inizio 2021, oltre agli aumenti dei componenti, dei pallets. Inoltre, i recenti spropositati aumenti di energia elettrica e sono una importante criticità per il futuro. Criticità alla quale abbiamo prontamente risposto producendo imballaggi in materiale diverso come il cartoncino”.

Negli ultimi 5 anni a Massa Lombarda il gruppo Guillin ha investito 30 milioni di euro in macchinari di produzione all’avanguardia dal punto di vista tecnologico e ambientale, eliminando l’emissione e diffusione di materie plastiche all’esterno e nel risparmio energetico, con effetti anche positivi sulla competitività.

Per il sindaco Bassi “le impressioni scambiate nel proficuo confronto con il direttore Salini restituiscono l’immagine di un’azienda profondamente inserita nel nostro contesto socio-economico, motore di sviluppo che ha scelto di investire in modo importante soprattutto per la diffusa cultura del lavoro che ci caratterizza e per le favorevoli condizioni create per sostenerne lo sviluppo e il consolidamento, anche a beneficio dei livelli occupazionali.”

Il gruppo, come ha ricordato il direttore generale Mauro Salini, fattura 650 milioni di euro, 60 dei quali a Massa Lombarda. Complessivamente i dipendenti sono 2700 nei 20 stabilimenti e nelle 10 sedi commerciali in Europa. Nello stabilimento di Massa lavorano 200 persone a tempo indeterminato, oltre un numero variabile da 20 a 50 di stagionali. Le donne rappresentano il 35% della forza lavoro. Il gruppo è suddiviso in 4 divisioni: ortofrutta (di cui fa parte lo stabilimento di Massa Lombarda), food service, UK, materiali per la ristorazione. Nespak, che oggi realizza 1 miliardo e 600 milioni di pezzi all’anno, nasce nel 1955 e fa parte del gruppo Guillin dal gennaio 1993, rilevata dalla Solvay di Rosignano. Ha tre linee di prodotto: a) alveoli in polipropilene per imballare la frutta, il prodotto storico dell’azienda; b) cestini in polipropilene e polietilene; c) vassoi in polistirolo per la carne. I clienti di Nespak sono in tutta Europa e in gran parte del mondo, dagli Stati Uniti al Brasile, dal Sudafrica alla Nuova Zelanda al Cile.

Più informazioni su