Quantcast

Coldiretti Ravenna celebra la Giornata del Ringraziamento alla Basilica di Sant’Apollinare in Classe

Più informazioni su

Coldiretti Ravenna celebra domenica 28 novembre, a Classe, la tradizionale Giornata provinciale del Ringraziamento, occasione di incontro e raccoglimento che quest’anno è dedicato alla cura degli animali e dell’ambiente.

Giunta alla 71ª edizione, la Giornata del Ringraziamento, promossa a livello nazionale dalla Conferenza Episcopale Italiana in collaborazione con Coldiretti, arriva al termine dell’annata agraria e consente ai coltivatori diretti di riunirsi per ringraziare il Signore per i frutti della terra, ma anche per dar vita ad un momento di festa e socializzazione. E proprio nel messaggio diffuso dalla CEI è chiaro l’intento di questo appuntamento che punta a sensibilizzare le comunità locali alla tutela degli animali, dalle api ai bovini, “compagni di creazione, indispensabili per l’ecosistema e per le attività dell’uomo”. E poi, scrivono i Vescovi, “è indispensabile tenere alta l’attenzione all’intreccio tra valore e cura degli animali e l’istanza di sostenibilità” per recuperare anche “la salubrità della dieta mediterranea” e regolare il consumo di acqua. Lo sguardo della CEI è anche rivolto agli allevamenti sostenibili  che hanno valorizzato “molte aree interne del nostro Paese, che senza la loro generosa lungimiranza, sarebbero state abbandonate allo spopolamento e al degrado ambientale”.

Il programma della Giornata del Ringraziamento ravennate prevede la santa messa alle ore 9.45 nella splendida Basilica di Sant’Apollinare in Classe, monumento Unesco. La funzione, officiata dal Vescovo della Diocesi di Ravenna e Cervia, Monsignor Lorenzo Ghizzoni, è accompagnata, come da consuetudine, dalla benedizione dei prodotti della terra offerti dalle Sezioni locali della Coldiretti e delle macchine agricole, come segno di buono auspicio per la nuova annata agraria. La mattinata sarà allietata anche dal concerto di campane dell’Associazione Campanaria della Beata Vergine di San Luca.

“È indubbiamente importante, alla luce anche di questa lunga pandemia – commenta il Presidente di Coldiretti Ravenna Nicola Dalmonte – continuare a mantenere vive le nostre tradizioni e farlo, ovviamente in sicurezza, per incontrarsi, riflettere, fare comunità. Questo – prosegue – è lo spirito della Giornata del Ringraziamento, appuntamento che assume un valore ancora più attuale alla luce delle sfide che abbiamo di fronte, sfide climatiche, economiche ed umane che mettono al centro un’agricoltura sostenibile ed etica. Il messaggio di questa giornata – conclude Dalmonte – esalta in particolare la fondamentale presenza di agricoltori ed allevatori nelle aree interne e collinari della nostra provincia, e dell’Italia in generale, presenza che è presidio irrinunciabile per la salvaguardia dei territori”.

 

Più informazioni su