Quantcast

Cna comunale di Ravenna incontra l’Assessora alle attività produttive Annagiulia Randi

Più informazioni su

Lunedì 17 gennaio la direzione della CNA comunale di Ravenna ha incontrato l’Assessora allo sviluppo economico, commercio, artigianato, industria, porto, politiche europee e cooperazione internazionale di Ravenna, Annagiulia Randi. È stato un momento per presentare l’attività e il ruolo dell’Associazione, che rappresenta tanti settori e mestieri, e per ribadire alcuni punti di lavoro prioritari.

Marcello Monte, Presidente della CNA comunale di Ravenna, nell’introduzione all’incontro ha evidenziato l’importanza dell’artigianato e della piccola e media impresa nell’economia del territorio e la necessità di continuare a sostenere questi settori in questa fase difficile.

Monte ha sottolineato, in particolare, alcune priorità estrapolate dal documento presentato in occasione delle elezioni amministrative di ottobre scorso, a partire dall’importanza per l’economia ravennate degli investimenti che verranno realizzati attorno al porto, dalla proposta di avviare momenti di confronto puntuali per rilanciare le aree artigianali/industriali e le imprese lì insediate – a partire dall’area delle Bassette – e nel contempo sostenere l’attività nel centro della città con il comitato Spasso in Ravenna.

In questo momento di preoccupazione relativamente al costo dell’energia è, inoltre, importante mantenere una forte attenzione sul settore energetico e estrattivo per non perdere le professionalità presenti sul territorio e, soprattutto, cercare delle alternative alle attuali fonti di approvvigionamento per calmierare i prezzi, come rimarcato dai componenti del direttivo di CNA Ravenna.

Infine è emersa la necessità, soprattutto in questa fase di perdurare della pandemia, di continuare l’attività di contrasto all’abusivismo, in particolare nel settore dei servizi alla persona.

“È stato un confronto aperto e costruttivo che proseguirà con momenti di lavoro specifici – ha sottolineato l’Assessora – per affrontare le problematiche e arricchire il confronto con le proposte dell’Associazione”.

Più informazioni su