Quantcast

Rotary Club di Faenza ha assegnato il 22° Premio all’Artigiano a Tiziana De Pasquale

A conclusione dell’annata 2021-22, nell’ultima riunione prima del passaggio del collare in programma per il prossimo 30 giugno, il Rotary Club di Faenza ha assegnato gli ultimi premi che annualmente riconosce. Una serata tutta la femminile, a testimoniare l’impegno che il RC Faenza ha profuso per valorizzare le tante eccellenze espresse da donne che si sono fatte valere nel nostro territorio.

Alla presenza di Fiorella Sgallari, Governatrice distrettuale del Rotary nominata per l’annata 2023-24, prima donna chiamata ad assumere questo incarico, è stato assegnato il 22° Premio all’Artigiano a Tiziana De Pasquale, selezionata da una specifica commissione presieduta dal socio Flavio Ricci; Tiziana è creatrice di abiti da sposa e titolare della LT Sposa Sartoria, un’attività artigianale che vende in tutta Italia. All’interno del suo atelier vengono confezionati abiti sinonimo di bellezza, qualità e, appunto, artigianalità, nel rispetto della migliore tradizione sartoriale italiana.

A seguire, a conclusione di un’annata rotariana dedicata all’”empowering girls”, sono stati assegnati, per la prima volta dal RC Faenza, il Premio Donna ad esponenti femminili della comunità che si sono particolarmente distinte per le loro capacità umane, per i meriti scientifici e/o economici, per i loro valori morali. Perseguire la parità di genere significa anche portare ad esempio persone, donne, che si sono distinte nel loro lavoro quotidiano.

Il Rotary Faenza, in questo primo anno, ha assegnato 3 premi: a Laura Esposito, ricercatrice dell’Istec CNR con esperienze internazionali che ha recentemente creato la start up innovativa Zenith, “spin off” del suo lavoro da ricercatrice; a Maddalena Guazzolini per il suo impegno nella “social economy” col progetto Dress Again, che permette una seconda opportunità alle donne immigrate, ma anche agli abiti usati e non più utilizzati in un’ottica di economia circolare. Infine, è stata premiata Claudia Bellini per il suo impegno come imprenditrice nel settore della moda e di rappresentante provinciale di categoria e, soprattutto, come istruttrice nel progetto di reinserimento Ricuciamo, che ha permesso la formazione professionale a 12 donne vittime di violenza domestica.

A conclusione della serata, l’Assessora alle Pari Opportunità del Comune di Faenza Milena Barzaglia ha ringraziato il Rotary Club Faenza per l’impegno profuso durante l’annata nei confronti della comunità faentina e, in particolare, nei confronti delle donne.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.