Quantcast

Faenza, secondo appuntamento con i Martedì d’Estate

Più informazioni su

Secondo appuntamento domani – martedì 14 luglio – con i "Martedì
d’Estate" a Faenza, la rassegna promossa da Società d’Area Terre di
Faenza, Ascom, Confartigianato, Confesercenti e Cna, con il contributo
e il patrocinio del Comune di Faenza, della Provincia e della Camera di
Commercio di Ravenna.
Negozi aperti in centro e tantissime, come sempre, le iniziative e gli eventi in programma.
La Pro Loco organizza una visita guidata gratuita al Museo Internazionale delle Ceramiche e alla Bottega ceramica di Gino Geminiani (ritrovo alle ore 21.00 in viale Baccarini 19).

In piazza del Popolo, a cura dell’Associazione FaenzaperTe e del comitato locale di Faenza della Croce Rossa Italiana, simulazione di incidente stradale tra un pedone e una bicicletta sulle strisce pedonali e attività di primo soccorso con un apposito manichino per illustrare le fondamentali manovre salvavita (rianimazione cardio-polmonare).

Sempre in piazza, la Polizia municipale presenta una campagna di sensibilizzazione contro la guida in stato di ebbrezza (con etilometro e un punto informativo sulle norme di comportamento alla guida e sulle ultime numerose modifiche del Codice della Strada).

Nel loggiato comunale prosegue la mostra ceramica "Botteghe al Loggiato"; Librincontro presenta Diego Dalla Palma con il suo "Accarezzami madre"; sotto la Torre dell’Orologio la Casa del Disco presenta "Disco vetrina".
In via Torricelli "La Marguttiana", mostra di pittura, e intrattenimento musicale con i Choro Miudo, quartetto di musica brasiliana dalla Samba alla Bossa Nova; Tunnel presenta dimostrazioni gratuite di gioco; Tozzi Abbigliamento presenta Vetrine Vintage; Dal Buongustaio assaggi di polenta.

In corso Garibaldi la Caffetteria Fiore presenta uno spettacolo di ballerini con il gruppo Cicognani Danze; lungo il corso mostra fotografica a cura del Museo Bendandi e Osservatorio Geofisico comunale; i Blues Brother e Dolcidea presentano la mostra "Motori d’altri tempi"; per l’arte di strada "Gambe in Spalle Teatro: bolle di sapone"; Ceroni Calzature presenta "Il nostro benessere comincia dai piedi", in collaborazione con il Centro Dharma; Peter Pan invece dimostrazioni di giochi di ruolo; a Palazzo Laderchi spettacolo musicale a cura di Music Master.

In corso Mazzini, nel cortile di Palazzo Pasi Zanelli, Mellop’s presenta "Qua la zampa", a cura dell’Associazione cinofila Santerno; in vicolo Ughi continua l’Open Tommaso Minardi School e sarà possibile visitare la mostra "Artisti nella Corte", con opere di Mirco Denicolò, Giovanni Ruggiero e un intermezzo musicale; inoltre, laboratorio ed esposizione a cura della scuola di disegno Minardi.

Via Pistocchi ospita, dalle ore 18.00, il mercato di Campagna Amica, a cura di Faenza Centro Vivo in collaborazione con Coldiretti Ravenna.
In via Severoli Aromi…Caffè presenta "Queen", videoproiezione del concerto Queen on Fire del 1982.

Corso Saffi ospita una mostra fotografica a cura del Centro Sub Faenza; Scipi ottica e fotografia presenta una mostra fotografica; degustazione di vini tipici locali a cura del Pastificio Artigianale Lusa; la Calzoleria del Corso presenta "La Francia ai piedi: Bensimon e Espadrillas"; spettacolo di burattini del Magico Teatro dei Burattini, a cura dell’Associazione Guide e Scout Cattolici Italiani Faenza 1; musica jazz con Jazz Basillus, soul-pop acustico con i Blue Sky Trio e arte di strada con i Clerici Vagantes.
In via Barilotti La Credenza Cafè presenta Gloria Turbini e Nicola Melandri Duo, che intratterranno il pubblico con brani blues e rock dagli anni ’80.
In piazza della Libertà "Alla ricerca delle nostre radici: aspetti della civiltà contadina del faentino", incontri a cura della Libera Università degli Adulti (relatore il prof. Mario Gurioli).

In piazza Martiri della Libertà l’Osteria del Mercato presenta Salti di fine stagione al "Vino vivo" in concerto (sangue di sangiovese e la Picanha con accompagnamenti musicali).

In corso Matteotti, a Porta Montanara: "Emilia Romagna Cover Festival 7° edizione"; la Caffetteria Pasticceria Dolceamaro presenta letture di poesia ed esposizione di sculture di Cristina Laghi; presso La Mangeria degustazioni di prodotti tipici; Bollicine presenta allestimenti a tema; esposizione di Ceramiche artistiche Vignoli presso Lunablu; Writers: realizzazione di graffiti su pannelli; degustazioni a cura di Kavatappi  (Sorprendenti vini del Sud – la freschezza dai climi caldi); animazione per bambini a cura delle scuole della Fondazioni Marri-S.Umiltà; nella zona di piazza S.Agostino musica swing con il Blue Torpedo Trio; spettacolo musicale al Caffè delle Rose; alla Panetteria del Corso assaggi di dolci e prodotti di produzione propria; Rosalba Bilotti Abbigliamento e Revolution Parrucchieri presentano "Lettura del futuro nelle carte"; presso la chiesa dei Caduti installazioni di antenne e collegamenti in tutto il mondo con l’Associazione Radioamatori; dalla Pizzeria Italia allestimento set fotografico, a cura del Gruppo Polaser; presso le Chicche "La Pentolaccia dei piccoli".

A Palazzo Graziani La stanza di Margherita – "Dalle bretelle ai gemelli", racconti a cura di Margherita Rondinini in collaborazione con Dec – Arredi e Progetti d’interni.

In piazza della Legna l’Isola dei Bambini, a cura della Cooperativa Zerocento: "Costruiamo le mongolfiere", laboratorio creativo per i più piccoli.
In via Nazario Sauro Arredando e Graziana Hair Studio presentano l’Accademia degli Evasi: "L’arte in mostra"; Nazzarena Galassi e Fabio Buzzi Duo eseguono pop, soul e jazz in acustico.

Tanti, ancora, gli eventi collaterali.  Piazza Nenni ospita, dalle ore 21.30, nell’ambito di "Faenza Estate 2009", il concerto (a pagamento) dei Quintorigo, organizzato da Materiali Musicali in collaborazione con Casa della Musica.
Visite guidate, dalle ore 20.30, con esperimenti sul vuoto alla Palestra della Scienza (viale delle Ceramiche, 25).

Infine, la Pinacoteca comunale (via S.Maria dell’Angelo, 9) è aperta al pubblico (con ingresso gratuito) dalle ore 20.45 alle 23.15, con inaugurazione della mostra "Omaggio a Romolo Liverani".

Sono esposte alcune opere, tra cui le bellissime vedute di Faenza, di uno degli artisti più importanti della nostra città, di cui proprio quest’anno ricorrono i duecento anni della nascita.

Più informazioni su