Quantcast

Anche i ragazzi del Bucci di Faenza protagonisti della Shell Eco-Marathon Europe 2016

Più informazioni su

L’ITIP Luigi Bucci di Faenza (RA) e L’ITIS Leonardo da Vinci di Carpi(MO) parteciperanno alla storica competizione europea tra veicoli ad alta efficienza energetica. Sulle strade di Londra i team emiliani sfideranno le altre 228 squadre provenienti da tutta Europa per ottenere il titolo di migliore veicolo ad alta efficienza energetica, percorrendo la maggior distanza possibile con l’equivalente di un litro di carburante o un kWh di energia.

 

“Esiste un veicolo che può viaggiare a 25Km/h, che può essere realizzato con una stampante 3D e che può percorrere la tratta Londra-Roma, andata e ritorno, con un solo litro di carburante?”.

I team FAENZAitiRACING e FAENZAnaftaRACING, composti dagli studenti dell’Istituto tecnico industriale e professionale Luigi Bucci di Faenza(RA) e il team ZeroC di cui fanno parte gli studenti dell’Istituto tecnico industriale Leonardo da Vinci di Carpi(MO), sono pronti a rispondere a questo quesito in occasione della Shell Eco-marathon Europe, la gara che mette in competizione i più avveniristici veicoli ad alta efficienza energetica. E così, dal 30 giugno al 3 luglio, le vetture brevettate dagli studenti emiliani sfrecceranno nella capitale britannica, gareggiando contro più di 200 veicoli a basso consumo energetico che sono stati progettati da 2000 studenti provenienti da 28 Paesi europei.

 

La Shell Eco-marathon, giunta alla 31esima edizione, incoraggia infatti i giovani delle scuole superiori e delle università di tutto il mondo ad ideare e costruire veicoli in grado di percorrere la maggior distanza possibile con l’equivalente di un litro di carburante o un kWh di energia, mettendosi alla prova in tre continenti del globo, a Detroit per le Americhe, a Manila per l’Asia e a Londra per l’Europa.

Due le categorie di veicoli che si sfideranno:

– URBAN CONCEPT, nell’ambito della quale le auto vengono create secondo i criteri più convenzionali

– PROTOTIPI, che permette di testare veicoli capaci di ridurre la resistenza e massimizzare l’efficienza del motore, favorendo anche lo sviluppo di design avveniristici.

 

Quest’anno per l’Italia parteciperanno 8 team composti da studenti provenienti da 5 Regioni: Basilicata, Emilia Romagna, Lombardia, Piemonte e Sicilia. Dall’Italia partiranno 4 veicoli per la prima categoria e 4 per la seconda. Nello specifico, il team di Faenza FAENZAitiRACING composto da 10 ragazzi e ragazze di età media di 16 anni, concorrerà nella categoria Urban Concept con il veicolo “FaBI-NOVA” alimentato a GTL (Gas to liquid), un gasolio ricavato dal gas naturale ed utilizzato nei motori diesel. Il team FAENZAnaftaRACING concorrerà, invece, nella categoria Prototipi con il veicolo diesel realizzato interamente in fibra di carbonio “FaBI SPARKLESS. Nell’edizione di quest’anno del veicolo è stata implementata la telematica per garantire informazioni in tempo reale al pilota e per controllare al meglio le prestazioni. 

 

“La Shell Eco-marathon rappresenta una parte importante della risposta di Shell alle moderne sfide in materia di mobilità sostenibile”. – spiega Valeria Contino, Responsabile Relazioni Esterne Shell Italia O.P. – “Per oltre 30 anni la Shell Eco-marathon ha contribuito a ispirare alcune delle giovani menti più brillanti del mondo nel progettare e costruire nuovi veicoli eco-sostenibili. L’iniziativa è stata ben accolta anche quest’anno dai team italiani già all’opera per mettere in campo creatività e competenze tecniche per realizzare innovativi veicoli ad alta efficienza energetica”.

 

“Da diversi anni il nostro Istituto partecipa alla Shell Eco-marathon, inizialmente come unica realtà italiana”, aggiunge Riccardo Silimbani, team leader delle squadre di Faenza. “Questo progetto ci consente di acquisire competenze spendibili nel mondo del lavoro, come dimostra il fatto che numerosi ex studenti che hanno partecipato e si sono distinti nella competizione, hanno trovato opportunità di lavoro presso prestigiose scuderie italiane”. “

 

Numerosi sono i record stabiliti nel corso della lunga storia della Shell Eco-marathon: nella prima edizione europea il vincitore percorse 680 chilometri con un litro di benzina. Oggi, i concorrenti usano approcci e tecniche differenti come la realizzazione di veicoli ottenuti da stampanti 3D, o l’impiego di energie alternative come combustibile. L’attuale record è di 3,771 chilometri con un litro di benzina – la distanza utile per viaggiare da Roma a Londra andata e ritorno – con un solo litro di carburante. 

Più informazioni su