Quantcast

Tornano a Faenza le visite guidate autunnali della Pro Loco

Sabato 30 settembre l'anteprima con un itinerario musicale sulle tracce di illustri faentini. Il calendario vero e proprio partirà poi il 7 ottobre

Più informazioni su

Dopo “Porte aperte alla Bcc” di sabato scorso, nuova anteprimasabato 30 settembre – delle visite guidate autunnali della Pro Loco Faenza, che prenderanno il via il 7 ottobre. Sabato prossimo, alle ore 18.30, in occasione del Mei è previsto un itinerario musicale sulle tracce di illustri faentini, da Giuseppe Sarti a Lamberto Caffarelli, a Pia Tassinari, fino ai numerosi cantanti esibitisi al Teatro Masini.

Seguirà la visita a Casa Caldesi, in corso Garibaldi, progettata dal Pistocchi e decorata in un secondo tempo, dopo il 1850, poi si andranno a vedere altri soffitti decorati, ma stavolta del primissimo ’900, al vicino Albergo Vittoria.

“Le collaborazioni con le istituzioni cittadine, come i musei, i servizi comunali o appunto il Mei – spiega la presidente Pro Loco Patrizia Capitanio – sono ormai una regola per le nostre visite guidate. Quest’anno rivolgiamo particolare attenzione all’architettura, ma diamo spazio anche al contemporaneo, si veda ad esempio la visita ai murales programmata il 21 ottobre, in collaborazione con il servizio Territorio del Comune, e gli itinerari in occasione di Wam!, festival faentino di danza, teatro e performance”.

Il calendario delle visite autunnali 2017 – dodici in tutto gli appuntamenti – propone, come sempre, anche alcune scampagnate: una in bici, a Villa Sirene, per vedere il parco e l’oratorio ottocentesco, e una con mezzi propri a Villa Ricciardelli, al confine con Brisighella, comprensiva di interni (salone delle feste), servizi (una pregevole casa contadina a portici) e di un parco romantico con querce e cipressi secolari e l’immancabile laghetto sul fondovalle verso il Lamone.

“Segnalo anche il «gemellaggio» con la Pro Loco di Castrocaro per vedere la Rocca – aggiunge Patrizia Capitanio – che presenta, oltre a molteplici motivi di interesse storico e architettonico, anche uno straordinario nuovo percorso archeologico che permette di accedere alle cannoniere cinquecentesche, scoperte negli ultimi anni in seguito a un lungo lavoro di scavo e rimozione detriti”.

Le visite guidate prevedono, inoltre, uno sguardo al Museo Gatti, nell’omonima bottega che conserva la raccolta-campionario a partire dalle origini (1928), un itinerario al prestigioso Palazzo Naldi-Ghetti, in corso Matteotti di fronte a Sant’Agostino (ambienti neoclassici con decorazioni di Felice Giani) e, in conclusione, due visite a inizio dicembre nell’ambito dei Giardini di Natale.
“Un calendario di visite guidate con inediti e itinerari nuovi – conclude la presidente Pro Loco – reso possibile anche e soprattutto per la cortesia e la disponibilità dei proprietari, che ci aprono le porte, e che non ci stancheremo mai di ringraziare”.

Per informazioni e prenotazioni: Pro Loco Faenza (Voltone Molinella 2 – tel. 0546 25231; e-mail: info@prolocofaenza.it – sito web: www.prolocofaenza.it.

Più informazioni su