Arrestata una donna per tentato furto aggravato in un supermercato

Più informazioni su

I Carabinieri della Stazione di Faenza Borgo Urbecco hanno arrestato una 52enne moldava, residente nel faentino, per tentato furto aggravato. Ieri pomeriggio, una pattuglia di militari dell’Arma è intervenuta presso il Supermercato “iN’s Mercato” in quanto un dipendente dell’esercizio commerciale aveva dei sospetti su una donna che girava nel supermercato e che secondo loro aveva poco prima rubato della merce.

La donna aveva poi oltrepassato le casse senza pagare alcunché ma veniva fermata dal sopraggiungere della pattuglia dei Carabinieri intervenuti prontamente sul posto. La stessa consegnava ai militari la merce che aveva occultato addosso. La merce, del valore di Euro 20, è stata restituita all’avente diritto. Accompagnata in Caserma, al termine delle formalità di rito, la donna è stato arrestata per “tentato furto aggravato”. L’arresto è stato avallato dal Pubblico Ministero e la donna, incensurata, è stata rimessa in libertà, in attesa del processo che sarà prossimamente celebrato.

FAENZA E RIOLO TERME: CONTRASTO ALL’USO DI SOSTANZE STUPEFACENTI

Nell’ambito dei servizi preventivi per la sicurezza dei cittadini ed il contrasto all’uso delle sostanze stupefacenti i Carabinieri della Compagnia di Faenza hanno segnalato 6 persone all’Autorità amministrativa. I Carabinieri di Riolo Terme, nel corso della notte, lungo la Via Sabbioni hanno controllato un’autovettura Opel Corsa in sosta con a bordo due 20enni residenti nel bolognese.  Stante l’orario ed il luogo ove erano parcheggiati i due sono stati perquisiti e trovati in possesso il primo di uno  ”spinello” l’altro di grammi 2 di hashish.  Pertanto sono stati segnalati alla Prefettura di Ravenna per la detenzione ai fini dell’uso personale di sostanze stupefacenti.

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Faenza, la decorsa notte hanno controllato quattro stranieri, tre cittadini marocchini ed un pakistano,  all’interno del Parco di Piazza San Francesco, seduti nelle panchine. I quattro alla vista dei militari hanno iniziato ad innervosirsi. Quindi gli operanti, stante anche l’orario notturno, li hanno sottoposti a perquisizione personale. La perquisizione ha dato esito positivo, infatti addosso ai quattro sono stati trovati un totale di 4 grammi di sostanza stupefacente del tipo “Hashish”. Pertanto, al termine degli accertamenti sono stati segnalati alla Prefettura di Ravenna per la detenzione ai fini dell’uso personale di sostanze stupefacenti.

Più informazioni su