“Vini ad Arte” a Casa Spadoni Faenza con 50 produttori, ne parla Giordano Zinzani

Più informazioni su

Torna a Faenza domenica 23 e lunedì 24 febbraio l’evento “Vini ad Arte”, organizzato dal Consorzio Vini di Romagna quest’anno presso gli spazi di Casa Spadoni (Via Granarolo 99, Faenza) , e non come di consueto presso il Museo Internazionale delle Ceramiche. La quindicesima edizione della kermesse prevede un mix di eventi per il pubblico, per i media e per gli addetti del settore, dove saranno presentate le nuove annate di Romagna Sangiovese e Albana. Parliamo di questo evento con il presidente del Consorzio Vini di Romagna Giordano Zinzani.

Presidente Zinzani, innanzitutto una nuova location per questa 15^ edizione di “Vini ad Arte”, perchè?

“L’evento si è sempre tenuto presso il Museo delle Ceramiche di Faenza, che quest’anno è ancora impegnato con l’esposizione dedicata alla ceramica di Picasso e non poteva quindi ospitarci. Di conseguenza ci siamo spostati presso Casa Spadoni, ma resta sempre attiva la collaborazione con il museo che sarà presente con alcune esposizioni di opere ceramiche faentine.”

Cosa viene presentato in particolare in questa edizione?

“Quest’anno viene presentato il Sangiovese della vendemmia 2017, è in pratica l’anteprima della riserva che viene introdotta nel mercato quest’anno. Abbiamo oltre 50 aziende produttrici presenti all’evento, che si presenteranno al pubblico e alla stampa presente. Quest’anno avremo oltre 40 giornalisti presenti, la maggior parte esteri che provengono da 14 paesi.”

L’attenzione verso i nostri vini romagnoli cresce, cosa ne pensa?

“Sicuramente c’è molta attenzione verso il nostro Sangiovese, sta crescendo notevolmente anche l’Albana. C’è molta soddisfazione da parte dei nostri produttori. Nel 2019 l’imbottigliamento e la messa in commercio del Sangiovese è aumentata quasi del 30% rispetto all’anno precedente, questo significa che cresce l’interesse dei mercati verso i nostri vini.”

Quali sono i principali appuntamenti delle due giornate di evento?

“La mattina di domenica è riservata alla stampa. Ci sarà prima un convegno sul Sangiovese poi di seguito i giornalisti effettueranno le loro degustazioni. Nel pomeriggio di domenica dalle ore 15 alle 19,30 i banchetti di degustazione saranno aperti anche al pubblico. L’ingresso costa 15€ ed è comprensivo di calice e porta calice commemorativo dell’evento. Particolare importanza nel pomeriggio è il Master del Sangiovese, dove in collaborazione con l’Associazione Italiana Sommelier saranno individuati gli Ambasciatori del Sangiovese. La sera di domenica è dedicata alla cena di gala. La giornata di lunedì è invece dedicata interamente agli operatori del settore.”

Vini ad Arte

Il programma completo

Domenica 23 febbraio

SALA CIRCOLO – Ore 9.00: Seminario – “Romagna Sangiovese: i mutamenti climatici e i marker dei territori”. Verranno riportati dati e contenuto caratteristico del Sangiovese delle sottozone nell’annata presentata.

SALA VERANDA – allestita con opere di ceramisti faentini – Ore 10.00: Anteprima dei Romagna Sangiovese Riserva 2017 e delle nuove annate importanti / Ore 16.00: finali del Master del Sangiovese aperte al pubblico.

SALA OSTERIA e SALA RIDOTTO – Ore 15.00: Banchi d’assaggio dei produttori, a servire nuove annate commerciali. Ingresso €15: calice, porta calice, catalogo evento, catering. Saranno poi sorteggiate 10 visite + tasting in cantina.

SALA GRIGLIA e SALA ITALIA – Ore 20.30: Cena istituzionale, produttori e giornalisti. Abbinamento a vini importanti dei produttori. Cena gourmet aperta al pubblico su prenotazione online al sito Casa Spadoni – www.casaspadoni.it

PASSEGGIATA CON DEGUSTAZIONE | PEDIBUS – Ore 14.30: Partenza da Corso Garibaldi – Hotel Vittoria destinazione Vini ad Arte – Casa Spadoni Ingresso scontato ai banchi degustazione Vini ad Arte riservato ai partecipanti. Rientro a Faenza con servizio di navetta gratuito. in collaborazione con Piedibus Faentino e Passo dopo Passo.

Lunedì 24 febbraio

SALA VERANDA – allestita con opere di ceramisti faentini – Ore10.00: Congresso FIPE-FederAlberghi, degustazione guidata, light lunch / Ore 12.00: Banchi d’assaggio individuali dei produttori della Romagna Momento dedicato al mondo Ho.Re.Ca. – distributori, ristoratori, barman, enotecari. Saranno sorteggiati 3 esercizi operanti Aspettando Vini ad Arte cui vengono forniti 60 calici “Romagna Sangiovese DOC”.

… E L’ARTE NEL CIBO – WINE & FOOD PAIRING – Ore 12.00: Presenza di specialisti della gastronomia regionale e territoriale ad animare isole del gusto a cui attingere tante idee e consapevolezza del valore di prodotti unici. Catering a cura di Casa Spadoni.

CARTA CANTA – EDIZIONE VINI AD ARTE – I ristoratori che invieranno la propria carta vini a Enoteca Regionale ER e fisicamente parteciperanno al salone horeca di lunedì 24 febbraio a Casa Spadoni, potranno partecipare alla selezione per le carte dei vini che meglio rappresentano la Romagna grazie al premio speciale istituito all’interno del Concorso Carta Canta, premiazione a Vinitaly 2020 e forniti 60 calici “Romagna Sangiovese DOC”.

A cura di Gianni Zampaglione

Più informazioni su