Giornata dialogo ebraico-cristiano e Giorno della memoria. Quest’anno a Faenza eventi solo in streaming

Domani, sabato 16 gennaio si celebra la Giornata del dialogo ebraico-cristiano, un momento che vede impegnati ebrei e cristiani per un cammino comune verso il reciproco rispetto delle due religioni. Alle 18.45, in diretta Facebook sulla pagina del Comune di Faenza, è in programma ‘Il Libro di Qohelet dalle cinque Meghillot’, dialogo a due voci con Miriam Camerini, regista teatrale e studiosa di ebraismo e la pastora battista Lidia Maggi.

Il 27 gennaio si celebrerà invece il 75° anniversario dell’ingresso delle truppe alleate nel campo di Auschwitz. Dal 2005 quella data è diventata la ricorrenza internazionale del ‘Giorno della memoria’. Il Comune di Faenza, come ogni anno, nell’occasione organizza una serie di iniziative che quest’anno, a causa delle norme per il contenimento della pandemia, si svolgeranno solo in modalità streaming e non in presenza.

Si parte sabato 23 gennaio con l’Istituto storico della resistenza e dell’età contemporanea di Ravenna che proporrà la conferenza trasmessa dalle 16 sulla pagina Facebook ‘Istituto storico Ravenna’ dal titolo: ‘Parole di memoria, ebrei, politici e soldati nella deportazione italiana’.

Martedì 26 gennaio, alle 16, ‘Lectio magistralis’ di Claudio Vercelli (docente dell’Università Cattolica di Milano e consulente scientifico per la rete universale per il Giorno della memoria) sul tema ‘Antisemitismo, negazionismi e banalizzazioni della Shoah ai giorni nostri’. Diretta alla pagina social: www.facebook.com/istitutostoricoravenna.

Mercoledì 27 invece, alle 9.30, in streaming, è prevista una conferenza di Cesare Moisè Finzi, perseguitato dopo l’introduzione delle leggi razziali in Italia, rivolta agli studenti delle scuole medie. Diretta sulla pagina Facebook del Comune di Faenza. Alle 11.30, in occasione della ricorrenza del 75° anniversario dell’ingresso delle truppe alleate nel campo di Auschwitz, omaggio alle vittime della Shoah e dei campi di sterminio nazisti al Tempietto della Memoria sul lungofiume Amalia Fleischer. L’iniziativa, a causa dell’emergenza sanitaria, si svolgerà senza la partecipazione della cittadinanza e sarà trasmessa in diretta sulla pagina Facebook del Comune di Faenza. Alle 18.30, sempre alla pagina Facebook del Comune di Faenza, verrà proposto un video che ripercorre ‘Le tappe della Memoria’, una mappa per conoscere e visitare i luoghi e le storie della nostra città legati ai temi trattati nella ricorrenza.

Mercoledì 27 gennaio, alle 16 (all’indirizzo facebook dell’Istituto storico di Ravenna), prima parte di una intervista di repertorio a Liliana Segre, la senatrice superstite dell’Olocausto e testimone della Shoah italiana. La seconda parte verrà trasmessa il giorno dopo, giovedì 28, alla stessa ora.

Infine, sabato 30 gennaio, alle 9.30, conferenza per gli studenti delle superiori e per la cittadinanza, di Cesare Finzi in diretta sulla pagina Facebook del Comune di Faenza.

“Consapevoli delle difficoltà causate dell’emergenza sanitaria e dalla sfida alla quale il mondo della scuola è stato chiamato alla quale però è riuscito a rispondere con capacità di adattamento e organizzazione –sottolinea il presidente del Consiglio comunale di Faenza, Niccolò Bosi-, siamo altresì convinti dell’alto valore civile ed educativo della Giornata della Memoria; è per questo che si è comunque deciso di programmare una serie di iniziative dedicate agli studenti, in rispetto delle norme per il contenimento dei contagi, avvalendoci quindi degli strumenti digitali. Per questo, sin d’ora, ringrazio profondamente gli studenti e il mondo scolastico”.
Le iniziative sono organizzate dal ‘Comitato antifascista per la democrazia e la libertà’ del Comune di Faenza.