Quantcast

Liverani (Lega) contesta i tempi troppo lunghi per le vaccinazioni degli over 80

Più informazioni su

“È inconcepibile che il primo appuntamento per il vaccino anti-Covid dedicato agli over 80 sia a metà aprile come è inaccettabile assistere a file immense, davanti alle farmacie, di anziani in attesa di prenotare la propria dose”. Così il consigliere regionale della Lega Andrea Liverani commenta le criticità emerse ieri quando, in provincia di Ravenna, hanno preso appuntamento 8.237 persone.

“Se a Ravenna, all’apertura delle prenotazioni, si trovava posto per il 13 marzo, a ora di pranzo la prima disponibilità era per il 5 aprile. A Faenza addirittura il 13 aprile e dopo poche ore i posti erano terminati e gli anziani sono stati costretti a fissare gli appuntamenti a Forlì o Ravenna. Altri ancora hanno trovato posto a maggio. C’è addirittura chi è stato rimandato a casa” ha aggiunto.

“Come dall’inizio di questa pandemia i farmacisti hanno dimostrato uno spirito di collaborazione encomiabile ma la Regione deve fare qualcosa per mettere a punto il piano vaccinale e la modalità di prenotazione perché i cittadini emiliano-romagnoli non meritano un sistema che fa acqua da tutte le parti” ha concluso Liverani, che però non fa alcun cenno al problema dell’approvvigionamento di vaccini, noto da tempo a livello europeo e su cui la Regione Emilia-Romagna non ha alcun potere di intervento.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da batti

    liverani è uno di quelli che giocano la schedina il lunedì