Alfosine. Lorenzo Albanese, fuoriclasse della fisarmonica, al Giardino della Biblioteca Comunale

Sarà il Giardino della Biblioteca Comunale di Alfonsine ad ospitare il concerto del giovanissimo fuoriclasse della fisarmonica Lorenzo Albanese, lunedì 2 settembre (ore 21.00), in occasione della XIX edizione di EMILIA ROMAGNA FESTIVAL – ERF.

Lorenzo Albanese, talento della fisarmonica, classe 1997, presenta in concerto trascrizioni di opere concepite per organo, pianoforte (come Asturias di Isaac Albéniz), alternandole a brani originali di compositori-fisarmonicisti contemporanei.

Il programma si apre con La Ciaccona per organo di Johann Pachelbel, derivante dall’omonima danza spagnola, tra le composizioni più note del musicista e organista tedesco.

Il tema, in fa minore, è seguito da 21 variazioni, via via sempre più virtuosistiche. Non meno ardite le composizioni di Franck Angelis, uno tra i più eccezionali compositori della moderna letteratura della fisarmonica odierna: concitato e multicolore il primo movimento della Suite, chiamato Brel-Bach, seguito dal Soliloquio, andantino, e chiuso dal vivacissimo Asia-Flashes. Sognante e delicata la Romanza, quasi un sogno parigino d’altri tempi. Fisarmonicista contemporaneo è pure Viatcheslav Semionow, nato nel 1946 in Russia. La sua Sonata n. 1 composta nel 1984 utilizza la forma ciclica. “Solitudine, tristezza, pianto”, è il sottotitolo di Revelation di Sergey Voytenko, un’opera di grande respiro nella quale la fisarmonica assume sonorità e volumi quasi orchestrali.

Vincitore del premio Amadeus Factory 2017, primo talent dedicato alla musica classica, organizzato dalla prestigiosa rivista di musica con il Gruppo “Cose Belle d’Italia”, Lorenzo Albanese ha cominciato a suonare  la fisarmonica da autodidatta a 11 anni, e in seguito ha intrapreso gli studi presso il Conservatorio di musica “F. Torrefranca” di Vibo Valentia sotto la guida del M° Mario Stefano Pietrodarchi. Ha vinto diversi concorsi nazionali, si è perfezionato con maestri del calibro di Massimiliano Pitocco, Cesare Chiacchiaretta, Giuseppe Scigliano, Pavel Feniuk e Grayson Masefield, e, per l’Erasmus, ha suonato alla Royal Academy of Music di Londra. E’ considerato uno dei migliori giovani talenti della scena musicale italiana.

In caso di maltempo Cinema Teatro Gulliver, piazza della Resistenza.

Ingresso. Gratuito fino a esaurimento dei posti.