Nuova rotatoria a Fusignano sulla Sp 14: arrivano 166mila euro dalla Regione

La Regione Emilia-Romagna ha concesso un contributo di oltre 166mila euro per la realizzazione di una rotatoria tra la strada provinciale 14 Quarantola, la strada provinciale 103 (Ex Tramvia) e la strada comunale via Romana, nel centro abitato di Fusignano.

Il progetto prevede un costo totale di 360mila euro: 166mila euro a carico dei fondi del Piano nazionale della sicurezza stradale (Pnss) e oltre 194mila euro a carico del Comune di Fusignano e della Provincia di Ravenna, titolari delle strade coinvolte nella rotatoria.

“L’impegno dell’Amministrazione comunale viene premiato con un contributo della Regione che verrà utilizzato per un intervento davvero utile e richiesto dalla cittadinanza – dichiara il sindaco di Fusignano Nicola Pasi –. La nuova rotatoria migliorerà infatti la sicurezza di un incrocio trafficato nel centro abitato di Fusignano”.

Con la conferma del finanziamento, Comune e Provincia daranno subito avvio alla progettazione esecutiva delle opere con l’obiettivo di mettere in cantiere già il prossimo anno un investimento finalizzato alla sicurezza stradale del territorio. Il contributo è stato concesso all’interno del IV e V programma di attuazione del Pnss “Progetto città sicure”.

Anche il consigliere regionale Mirco Bagnari si pronuncia sull’argomento: “Si tratta di un finanziamento ricade all’interno del IV e V Programma di attuazione del Piano Nazionale “Progetto Città Sicure” ed è stato reso possibile grazie allo “scorrimento” della specifica graduatoria.  Una buona notizia. Si tratta di un premio alla tenacia dell’Amministrazione Comunale di Fusignano che ha ottenuto un risultato importante per il territorio. Un’attenzione opportuna da parte della Regione, non solo sulle “grandi opere” ma anche a quegli interventi importanti per la sicurezza delle persone e delle comunità. Queste risorse rappresentano un’integrazione alla precedente delibera regionale, si approva quindi una nuova copertura finanziaria che prevede 193.687,68 euro a carico del Comune e della Provincia e 166.312,32 euro a carico dei fondi del Piano Nazionale Sicurezza stradale, con una previsione di esigibilità di 360.000 euro nel 2020”.