Quantcast

Werter Coatti, 76enne di Lavezzola, dona 10mila Euro per l’Umberto 1: per noi cifra importante ma volevamo dare una mano

L’emergenza sanitaria legata all’epidemia di Coronavirus sarà ricordata anche per la gara di solidarietà che ha visto la partecipazione di tanti romagnoli, sia privati che aziende. Dietro ad ogni bonifico, indipendentemente dalla cifra, c’è una storia. Una scelta. Come quella del signor Werter Coatti di 76 anni, storico imprenditore di Lavezzola, che pochi giorni fa, dopo essersi confrontato con sua moglie Diva, ha donato 10mila euro all’Ospedale Umberto I di Lugo.

“Io e mia moglie non siamo più giovanissimi e difronte a questo male oscuro e beffardo abbiamo sentito il desiderio di aiutare i sanitari, i pazienti e tutte le persone che in questo momento storico sono state direttamente e indirettamente colpite dal Coronavirus. Per noi è una cifra importante ma volevamo dare una mano alla lotta conto il virus e l’unico modo possibile è stato fare questa donazione”.

“Mia moglie Diva è stata subito d’accordo ed è stata lei a darsi da fare, a telefonare per chiedere informazioni. Speriamo che il nostro gesto sia preso ad esempio da chi volesse donare anche un piccolo contributo ricordando che l’immensità dell’Oceano é resa possibile dalla vicinanza di molteplici piccole gocce”.