Le Rubriche di RavennaNotizie - L'opinione

Per la Buona Politica chiede al Sindaco di Lugo “un fattivo impegno” nella Conferenza sociale e sanitaria dell’Ausl Romagna

Più informazioni su

La copertura dei posti vacanti con concorsi da bandire in tempi brevi è stata approvata dall’ufficio di Presidenza della Ctss (Conferenza territoriale sociale e sanitaria dell’Ausl Romagna), su proposta del nuovo direttore generale Ausl Romagna, con riguardo alla direzione medica (direttore sanitario di presidio), ai primariati di chirurgia generale, radiologia, anestesia e rianimazione dell’Umberto I. Un segnale in positivo e una netta inversione di tendenza rispetto alle precedenti decisioni di soppressione o di non immissione  di personale nei posti in organico, perseguendo un lento e progressivo depotenziamento del nosocomio lughese con l’assenza  per tutto il quinquennio 2014/2019 di controproposte o dichiarazioni di disapprovazione degli amministratori dei comuni della Bassa Romagna.

Alla luce di questa Deliberazione del 4 dicembre 2020, presupposto indispensabile per iniziare a restituire piena funzionalità all’Umberto I, Per la Buona Politica che sin dal suo primo insediamento in consiglio comunale (nell’anno 2014) si batte per la tutela della salute pubblica e per il potenziamento dell’ospedale, esprime profonda soddisfazione in quanto vede riconosciute e accolte le proprie proposte/richieste ritenendole in tal modo una chiara conferma e testimonianza del proprio impegno profuso al servizio della Comunità e per l’affermazione del diritto alla salute.

L’emergenza pandemica da Covid-19 sta facendo risaltare le esigenze di:

  • mantenere nel Distretto della Bassaromagna un Presidio Ospedaliero di 1° livello ben strutturato e organizzato;
  • assicurare che la medicina di prossimità, basata su medici di famiglia e pediatri, risulti organizzativamente  la risposta  migliore per contenere il contagio, prevenire le malattie, etc…
  • implementare  a rete le Case della Salute che  con la diffusione capillare delle Unità speciali di continuità assistenziale e con  le cure domiciliari dovranno  rappresentare le priorità da intraprendere senza indugio.

A questo fine, al Sindaco di Lugo, che rappresenta in seno alla conferenza territoriale socio sanitaria gli interessi e i bisogni  della Comunità lughese, chiediamo un fattivo impegno coerente con quanto contenuto nel documento sulla sanità approvato il 28 ottobre 2020 dal consiglio comunale anche col nostro voto favorevole.
La Salute è una umana situazione in cui il malato non è considerato colpevole della sua condizione, vuol tornare a condurre la sua normale vita sociale e si affida a un supporto tecnico di natura medica che deve essere presente, organizzato e capace. La salute è istituzione, mondo vitale, sistema, forma e sostanza.

Roberta Bravi, Silvano Verlicchi – Gruppo Consigliare Per la Buona Politica Lugo

Più informazioni su