Quantcast

“Uniti contro ogni forma di discriminazione sessuale o di genere”: a Lugo passa la mozione del M5S votata dalla maggioranza

Più informazioni su

Nella serata del 13 maggio in Consiglio comunale a Lugo è passata con 14 voti favorevoli (quello del M5S e dei consiglieri della maggioranza) un solo contrario e 7 astenuti l’Ordine del Giorno proposto da Mauro Marchiani (M5S) “Uniti contro ogni forma di discriminazione sessuale o di genere.”

“Con grande soddisfazione ho notato che tutti gli interventi sono stati molto interessanti, complessi ed alcuni proprio nel merito della legge Zan. Ho naturalmente gradito il commento proposto dalla consigliera Alessandra Fiorini che ha annunciato il voto favorevole del gruppo PD poi confermato dal Capogruppo Rossato. È comunque stata sottolineata la unanime volontà di combattere ogni forma di razzismo sessuale etnico religioso, da parte di tutti i Gruppi presenti: PD, Lega Salvini Premier, Uniti per Lugo, La Buona Politica, Movimento 5 Stelle e Gruppo Misto. Chi è uscito dall’aula o chi si è astenuto o votato contro lo ha fatto nei confronti della legge Zan e non per omofobia.” Così Mauro Marchiani portavoce del M5S.

In effetti l’unico consigliere che ha votato contro – Davide Solaroli – ha motivato il voto per le problematiche della legge Zan ma ha ribadito la sua volontà di contrastare ogni discriminazione.

“È quindi con profonda soddisfazione che proprio oggi a ridosso della giornata contro l’OmoTransBiLesbofobia che ricorre domani 17 maggio, posso comunicare a tutti i cittadini che la nostra città nella sua massima espressione politica ossia il Consiglio comunale, ha dichiarato apertamente di non essere per nessuna ragione disposta ad accettare atti di violenza sotto qualsiasi forma e sopratutto se derivanti da comportamenti razzisti riguardo i gusti sessuali. Capiamo che alcuni voti potevano essere strumentalizzati in discussioni politiche, visto il grande risalto mediatico sulla legge Zan. Con questa discussione abbiamo chiarito che Lugo pur non ancora così aperta verso il diverso, è pronta a compiere il primo passo contro ogni discriminazione” conclude Mauro Marchiani.

Più informazioni su