Quantcast

Elena Bucci e il violoncellista Ettore Pagano “In viaggio nelle tre cantiche. Purgatorio: l’acqua che purifica” al parco Pertini di Cotignola

Più informazioni su

“In viaggio nelle tre cantiche – Purgatorio: l’acqua che purifica” è il secondo appuntamento in cui note e versi si incrociano per omaggiare Dante nel 700esimo anniversario della morte, con protagonisti l’attrice, regista e autrice Elena Bucci, accompagnata dal giovanissimo e talentuoso violoncellista Ettore Pagano.

Una lettura-spettacolo creata da Elena Bucci appositamente per il festival, che introdurrà alla cantica del Purgatorio, accompagnata dalle sonorità ricreate dal vivo di Ettore Pagano, musicista romano, appena diciottenne ma con un curriculum di studi e concerti già da grande interprete. Il Purgatorio è la cantica di mezzo, ovvero terrestrità e celestialità in attesa di pacificazione, forse quella meno studiata a scuola, ma sicuramente la più vicina alla nostra condizione di “uomini in cammino”, nella quale il tempo utile per l’espiazione e la riparazione è scandito da gesti di grande valore spirituale e da incontri caratterizzati da una profonda umanità.

Attrice, regista, autrice, Elena Bucci si è formata nella compagnia di Leo de Berardinis – un maestro del Teatro italiano del ‘900, legato anch’egli a questa terra immaginifica che è l’Emilia Romagna – partecipando a molti spettacoli, da Re Lear ad Amleto, da I giganti della montagna a Il ritorno di Scaramouche. Successivamente Bucci ha fatto parte della linfa più viva del teatro italiano contemporaneo, fondando tra l’altro con Marco Sgrosso la compagnia Le Belle Bandiere, per la quale ha creato progetti e spettacoli spaziando da scritture originali a drammaturgie contemporanee, da riletture di testi classici a commistioni tra diversi codici artistici e recuperi di spazi dimenticati, come il Teatro Comunale di Russi. Nel corso della carriera ha vinto svariati premi (Premio Hystrio – ANCT Associazione Nazionale Critici Teatrali, Premio Eleonora Duse, Premio Ubu…), dedicandosi prevalentemente al teatro ma lavorando anche con alcuni dei più innovativi e apprezzati registi cinematografici, come Luca Guadagnino (Chiamami con il tuo nome) e Matteo Rovere.

Classe 2003, figlio della pianista Cristina Berlinzani, Ettore Pagano ha iniziato lo studio del violoncello da autodidatta a 9 anni, proseguendo poi sotto gli insegnamenti del Maestro Marco Saldarelli e, successivamente, del Maestro Riccardo Martinini. Dopo aver completato gli studi in un conservatorio romano, ha vinto numerosi premi italiani e internazionali tra cui il primo premio assoluto nel Klaipeda Cello Competition in Lituania, il primo premio assoluto di tutte le categorie archi al Concorso Internazionale Salieri, il primo premio assoluto al Bundeswettbewerb del prestigioso Concorso 56° Jugend Musiziert, ad Halle, nella categoria violoncello solista e il premio Europapreis con borsa di studio conferita dalla Deutsche Stiftung Musikleben di Amburgo. Pagano ha suonato in varie orchestre come primo violoncello, eseguendo vari repertori dal barocco all’epoca moderna. Ama eseguire la musica da camera in duo, trio e quartetto. Ha inoltre seguito molte masterclass di importanti docenti di violoncello e musica da camera in Italia e all’estero, tra cui Mario Brunello, David Geringas, Jens Peter Maintz, Giovanni Sollima, Emil Rovner, Antonello Farulli, George Atanasiu, Costantin Negoita.

Elena Bucci sarà protagonista di un’ultima data dedicata a Dante: con l’arpa e il flauto del Duo Psiche si esibirà il 29 luglio 2021 (ore 21.00) presso il Giardino della Biblioteca Comunale di Alfonsine.

In caso di maltempo sarà comunicata una nuova sede/data o cancellazione del concerto attraverso i canali ERF

È vivamente consigliata la prenotazione al Comune di Cotignola 0545 908826/871 o 339 8310504 (lun-ven ore 9-13)

Più informazioni su