Quantcast

Sulla vetrina sfondata in pieno centro a Lugo interviene il Pd: “sono fatti gravi e pericolosi”

Più informazioni su

“I fatti avvenuti nei giorni scorsi a Lugo, nel pieno centro della città, sono gravi e pericolosi. Una vetrina è stata sfondata e questo non può essere tollerato né minimizzato.” Così con una nota il gruppo consiliare del Partito Democratico che ricorda la situazione di degrado della galleria ex Banca di Romagna, ora Crédit Agricole.”La situazione è nota da tempo, sollevata da molti pubblicamente e in privato, oggetto di diverse riunioni della Consulta Centro Storico, di numerosi incontri tra l’amministrazione e la proprietà con conseguenti impegni della stessa, in parte disattesi. Proprio nel corso dell’ultimo incontro della Consulta, il sindaco ha riportato lo stato dei colloqui intercorsi con una proprietà spesso assente, lontana e indifferente verso i suoi affittuari e la città in cui opera. La proprietà è privata, ma le conseguenze di questo disinteresse e della trascuratezza si ripercuotono su tutta la collettività. – si legge nella nota del Pd – L’appello che condividiamo è quello di richiamare ad una responsabilità sociale, in larga parte vissuta e sentita dalle imprese del territorio, che si connota sicuramente all’interno del luogo di lavoro (garantendo lavoro di qualità e stabile) ma anche nella cura dei propri immobili e nel garantire che gli stessi non diventino luoghi ospitali per la microdelinquenza. È noto ormai da molto tempo che il degrado richiama degrado e questo è uno dei motivi per cui, negli anni, le amministrazioni succedutesi a Lugo hanno tanto investito sulla riqualificazione urbana degli spazi pubblici e degli edifici di sua proprietà.”

Il Pd aggiunge che “nessuno vuole sminuire il ruolo delle forze dell’ordine nel garantire la sicurezza o dell’amministrazione nell’operare per costruire una città sicura e inospitale alla delinquenza, ma tantomeno possiamo, come invece vediamo nelle narrazioni di molti esponenti politici, ignorare la natura, la storia e le responsabilità di chi ha rilevato l’immobile. Proprio sugli esponenti politici, e sulle loro dichiarazioni, vogliamo dedicare le ultime righe di questo comunicato. Nessuno ha mai negato, sottaciuto o minimizzato episodi di delinquenza che talvolta avvengono indipendentemente dalla presenza in piazza delle forze dell’ordine; abbiamo tuttavia sempre provato a riportare il dibattito su un binario ben preciso che provasse, da una parte, a esaminare la situazione per come si presenta realmente (senza quindi né minimizzazioni né spettacolarizzazioni) e dall’altra ad affrontare il tema, multiforme e complesso, con la giusta serietà. E cioè con la necessità di evitare battaglie o proposte ideologiche prive di qualsiasi concreta finalità e realizzabilità semplicemente con l’obiettivo di strumentalizzare una questione che preoccupa, giustamente, molti cittadini. In quest’ottica quindi è demagogico pensare che gli agenti di polizia siano infiniti, ubiqui e presenti in tutte gli incroci e in particolar modo immaginare che tutta la sicurezza, nel centro come nelle frazioni, sia in capo alla sola polizia locale, ignorando i compiti e le competenze, diverse fra loro, dei vari corpi di polizia.”

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.