Quantcast

Savelli (FI): “EXPO 2015: cosa è stato fatto sinora? Cosa si farà?”

Obiettivo: "Milano Marittima Spiaggia dell’EXPO di Milano"

Più informazioni su

Scrive Paolo Savelli, consigliere comunale di Cervia Prima di Tutto – Forza Italia: “Da anni l’appuntamento di Expo 2015 viene ritenuto per la nostra città e per Milano Marittima in particolare un evento straordinario e un’occasione unica per la nostra economia non solo turistica. Da anni viene ripetuto che Milano Marittima deve essere la spiaggia dell’EXPO 2015 anche per le caratteristiche altamente ricettive del nostro territorio e la capacità di poter ospitare decine di migliaia di turisti provenienti da ogni parte del mondo, così da amplificare l’immagine e l’importanza della nostra città”.

 

“Nella giornata del 26 agosto 2014 – continua Savelli – è venuto in visita a Cervia il Ministro delle Politiche Agricole e Forestali con delega all’EXPO 2015, Maurizio Martina, il quale ha visitato le Saline di Cervia e le aiuole del Maggio in Fiore. – Non sono chiari i contorni delle attività svolte dall’ente dal 2008-2009 ad oggi per ottenere il risultato di far diventare l’EXPO 2015 un’occasione per Cervia”.

Savelli pertanto ha depositato ieri un’interpellanza con questo contenuto: “Siamo alla fine del mese di agosto 2014 e i tempi – per poter utilmente adottare le misure necessarie a fare di EXPO 2015 una grande occasione economica e una vetrina enorme per Cervia – paiono enormemente ristretti.

– Non è dato conoscere alcuna intesa sottoscritta dal Comune di Cervia con il Comune di Milano o con l’Organizzazione di EXPO 2015 per quanto attiene al ruolo della nostra città all’interno dell’evento internazionale.

– Non è dato conoscere alcun cronoprogramma di azioni concrete che questa amministrazione e la precedente hanno stabilito – di concerto con organizzazioni di categoria, enti sovraordinati, comune di Milano, Organizzazione di EXPO 2015, altre realtà pubbliche o private, Trenitalia – per il raggiungimento dell’obbiettivo dichiarato: “Milano Marittima Spiaggia dell’EXPO di Milano”.

– Non è dato conoscere il numero e l’esito degli incontri ( si ha pubblica memoria solo di un incontro con l’allora Sindaco Moratti, uno più recente col Sindaco Pisapia e della visita del Ministro Martina) che si sono (o si sarebbero svolti) per definire le attività necessarie a raggiungere l’obbiettivo dichiarato: “Milano Marittima Spiaggia dell’EXPO di Milano”.

– Non è dato conoscere se in occasione della visita del Ministro Martina sia stata sottoscritta un’intesa, sia stato definito un crono programma, sia stata stabilita la procedura da seguire per ottenere il raggiungimento dell’obbiettivo dichiarato: “Milano Marittima Spiaggia dell’EXPO di Milano”.

– Non è dato conoscere il tipo di contatti ufficiali e/o ufficiosi intervenuti con Ministero dei Trasporti, Regione E-R e Trenitalia per definire il piano di incremento dei collegamenti veloci su rotaia tra Cervia e Milano.

– Non è dato sapere se il Sindaco abbia conferito ad alcun membro della Giunta una espressa delega a EXPO 2015 o se questa sia ricompresa tra i “Grandi Eventi””.

“Tutto ciò premesso e considerato, lo scrivente consigliere comunale chiede al Sindaco:

– Di conoscere e ottenere copia del progetto (e informazioni sulle conseguenti attività svolte dall’ente comunale a far parte dal 2008-2009 sino ad oggi) volto a fare di Milano Marittima (e quindi Cervia) la Spiaggia dell’EXPO di Milano.

– Di conoscere e ottenere copia del crono programma del summenzionato progetto e lo stato di avanzamento dello stesso.

– Di conoscere nel dettaglio le somme stanziate nei bilanci del Comune di Cervia dal 2009 ad oggi per EX PO 2015 e quanto è stato impegnato e per quale causale e per quale servizio.

– Di conoscere e ottenere copia delle intese sottoscritte dall’ente con enti sovraordinati, con il Comune di Milano, con Trenitalia, con realtà pubbliche o private, con l’organizzazione di EXPO 2015.

– Di conoscere e ottenere copia delle lettere inviate dall’amministrazione comunale dal 2008-2009 ad ogg i al fine di favorire e agevolare ogni contatto necessario per EXPO 2015 (e le relative risposte pervenute), ivi comprese le comunicazioni intervenute con Trenitalia, con il Ministero dei Trasporti, con la Regione E -R., con il Comune di Milano e con ogni altro ente pubblico o realtà privata. – Di conoscere lo stato dell’arte del progetto del Comune di Cervia per EXPO 2015 ivi compresa l’ostensione della relativa documentazione in ordine alle attività svolte per la promo commercializzazione di Milano Marittima Spiaggia dell’EXPO dal 2008-2009 ad oggi e i costi sostenuti.

– Quali attività rimangono ancora da porre in essere al fine di fare di Cervia una città per EXPO 2015.

– Quali finanziamenti sono stati richiesti dal Comune di Cervia, a quali e quanti bandi finalizzati ad EXPO 2015 ha partecipato il Comune di Cervia e quanti progetti siano stati finanziati e approvati o sono in via di completamento.

– Qualora non fosse presente la documentazione quivi richiesta si domanda per quale motivo nessuna delle attività base sopra individuate sia stata tempestivamente posta in essere dal Comune di Cervia a far data dal 2008-2009 sino ad oggi e quale progetto quindi sia ragionevole ritenere che possa essere portato avanti in un lasso di tempo così ridotto quale quello che ci separa da EXPO 2015.

– Qual è l’opinione del Sindaco nel merito di EXPO 2015, del lavoro realizzato dall’amministrazione comunale di Cervia dal 2008-2009 ad oggi, quale attività verrà svolta in concreto da oggi in poi e quali prospettive si aprono realisticamente per la città” ha così concluso Savelli.

Più informazioni su