Quantcast

Ancarani (FI) interroga il Sindaco sui casi di poligamia a Ravenna

Più informazioni su

Fra le tante beghe del sindaco ora ci sono anche quelle tradizionali da… beghine, si potrebbe ironizzare. Infatti, il consigliere di Forza Italia Alberto Ancarani interroga il Sindaco di Ravenna nientemeno che per sapere “quanti casi di poligamia” siano presenti nel territorio comunale. Ancarani premette che l’art. 556 del codice penale vigente punisce con la reclusione da 1 a 5 anni chiunque commetta il reato di poligamia”. 

 

Scrive Ancarani: “Ricordato che il Sindaco di Ravenna ha recentemente firmato un’ordinanza – peraltro ad abundantiam rispetto alla normativa generale vigente – relativa al sovraffollamento degli alloggi che servirebbe in particolare a contenere il numero dei presenti in un un’unità abitativa entro il limite della capienza della stessa, con particolare riferimento alle locazioni, stagionali e non solo; Considerato che: Tali controlli dovrebbero già essere prassi nell’attività della Polizia Municipale essendo la normativa nazionale in materia principalmente competenza di tale organo e non essendo mai stata abolita o modificata; Tenuto conto che: E’ usanza per nulla disconosciuta dal mondo islamico quella della poligamia di un uomo con più donne, spesso residenti con lui nello stesso edificio; Evidenziato che: Nonostante i minuziosi resoconti della Polizia municipale non si è mai avuto riscontro di controlli in tal senso o anche solo di sospetti durante controlli effettuati al fine di verificare altri adempimenti.”

 

Ancarani dunque vuole sapere: “Quanti controlli la Polizia Municipale abbia fino ad oggi effettuato per verificare la giusta capienza degli alloggi e il loro eventuale sovraffollamento con particolare riferimento al momento precedente all’emissione dell’ordinanza in premessa. Quante notizie di reato sul fenomeno della poligamia siano state inoltrate alla Procura di Ravenna e se non ritenga opportuno intensificare i controlli in tal senso.”

Più informazioni su