Quantcast

Ambiente. Hera risponde alle dichiarazioni di Legambiente e Ravenna in Comune su impianto F3

Più informazioni su

“Con riferimento ad alcune dichiarazioni rilasciate da Legambiente e Ravenna in Comune aventi a oggetto l’impianto F3 sito in via Baiona a Ravenna, Herambiente intende fare alcune precisazioni. Innanzi tutto il progetto e i relativi impatti ambientali sono in fase di valutazione da parte degli Enti Competenti nell’ambito della procedura di Valutazione di Impatto Ambientale.” Così dichiara in una nota scritta Herambiente.

“I documenti descrittivi del progetto e lo studio di impatto ambientale – continua – sono consultabili nell’apposita sezione del sito web della Regione Emilia Romagna in conformità con quanto previsto dalla norma per tali procedure di carattere pubblico. Si precisa che l’impianto F3, urbanisticamente e funzionalmente inserito nel comparto del petrolchimico, svolge, da anni, un servizio altamente specializzato rivolto alle imprese che generano scarti di tipo pericoloso e non pericoloso dai loro processi produttivi e non rientra nel sistema integrato di gestione dei rifiuti urbani.”

“Lo stesso rappresenta, quindi, una infrastruttura necessaria per dare risposta alle esigenze del comparto produttivo del territorio, fermo restando che i rifiuti speciali non soggiacciono a pianificazioni territoriali o di bacino. Il progetto di “revamping” – spiega – dell’impianto ha la finalità di ottimizzare tale servizio, massimizzare il recupero energetico dal trattamento dei rifiuti e rinnovare la dotazione impiantistica per la depurazione e il monitoraggio delle emissioni.”

“Preme inoltre evidenziare – aggiunge – che se da un lato l’impianto F3 già oggi opera nel pieno rispetto dei limiti di legge ed è adeguato alle migliori tecnologie disponibili vigenti, dall’altro il progetto di “revamping” garantirà, con ampio anticipo, la piena conformità dello stesso alle migliori tecnologie ed agli standard in corso di approvazione a livello europeo.”

Herambiente con i propri tecnici è a disposizione per accompagnare chi fosse interessato a visitare l’impianto ed a fornire, in quell’occasione, tutti i chiarimenti richiesti” conclude.

Più informazioni su