Quantcast

Gianni Grandu: “fiero ed orgoglioso di avere oltre 1.550 persone” che mi sostengono

Più informazioni su

Sul suo profilo Facebook Gianni Grandu ringrazia tutti coloro che lo hanno votato nelle primarie del 3 marzo. “Ci sono vittorie fatte di numeri e poi ci sono vincitori morali!” scrive Grandu, che aggiunge: “sono fiero ed orgoglioso di avere scoperto di avere oltre 1.550 persone che pagano 2 euro per sostenermi (e per la stragrande maggioranza non sono del Partito democratico) ma persone della società civile, laici e cattolici, persone che hanno visto in me il loro futuro sindaco, quello di tutti non di una parte o dell’altra.”

“Vi ringrazio, uno per uno, a partire dai 429 (su 811) che mi hanno votato nel seggio di Cervia centro (questo è un grande risultato, importante perché si diceva che i cervesi non mi volevano…) a quelli di Pisignano e Cannuzzo (352 su 455), a quelli di Savio (112 su 188), ai 132 di Milano Marittima, ai 182 di Pinarella e Tagliata, ai 92 di Villa Inferno e Montaletto, ai 132 della Malva Nord, ai 120 di Castiglione! – scrive ancora Grandu – A tutte queste persone va il ringraziamento per la stima e la considerazione dimostrata oltre ogni aspettativa. QUESTA È LA VITTORIA – QUELLA VERA – DELLA DEMOCRAZIA CHE SIAMO RIUSCITI A PORTARE AVANTI!”

“Ora so molto bene e mi è chiaro più che mai che oltre 1.550 persone donne e uomini del comune di Cervia mi hanno dato piena fiducia e che in politica questo ha un peso rilevante. – aggiunge Grandu – Dunque con calma penserò al futuro sempre con serietà ed equilibrio e insieme a chi crede nella forza dei valori e delle idee; vedremo quale sarà la strada giusta da percorrere.”

“Un grazie particolare alla mia collega di Giunta Rossella Fabbri straordinaria compagna di viaggio per il suo riconoscimento pubblico che mi ha commosso, come i tanti centinaia di altri messaggi che mi avete scritto in privato da ieri notte a questa mattina e ancora… non ho risposto: lo farò con calma. Un grazia alla mia famiglia e agli amici di sempre per la condivisione e il sostegno! Nel ringraziarvi ancora vi lascio alla mia frase preferita che da 10 anni porto sempre dietro la scrivania in ufficio: “UN UOMO FA QUELLO CHE È SUO DOVERE FARE – QUALI CHE SIANO LE CONSEGUENZE PERSONALI, QUALI CHE SIANO GLI OSTACOLI, I PERICOLI E LE PRESSIONI, E QUESTA È LA BASE DI TUTTA LA MORALITÀ UMANA” (John F. Kennedy)”. Così si conclude il post di Gianni Grandu.

Più informazioni su