Quantcast

Gnassi nuovo Presidente Anci E-R, il Presidente uscente de Pascale: “Andrea è uno dei migliori”

L’Assemblea dei Sindaci dell’Emilia-Romagna, che si è riunita oggi, giovedì 25 luglio, a Bologna, ha eletto all’unanimità Andrea Gnassi, Sindaco di Rimini, Presidente di ANCI Emilia-Romagna. L’assemblea ha ringraziato il Presidente uscente Michele de Pascale, Sindaco e Presidente della Provincia di Ravenna, che ha assunto recentemente il ruolo di Presidente Nazionale dell’UPI(Unione Province Italiane) e che ha proposto la candidatura di Andrea Gnassi all’inizio dell’incontro.

Andrea Gnassi ha indicato come Vicepresidenti di ANCI Emilia-Romagna: Alan Fabbri (Sindaco di Ferrara), Belinda Gottardi(Sindaco di Castel Maggiore), Fabio Fecci(Sindaco di Noceto),Filippo Giorgetti (Sindaco di Bellaria Igea-Marina).Alan Fabbri svolgerà la funzione di Vicepresidente Vicario.

Le congratulazioni del Presidente uscente Michele de Pascale, Sindaco e Presidente della Provincia di Ravenna: “Le mie più vive congratulazioni ad Andrea Gnassi, che mi succede alla presidenza di ANCI Emilia-Romagna. Sono certo che saprà svolgere questo incarico con la serietà e la competenza che lo caratterizzano e che saprà rappresentare a pieno le istanze e le esigenze dei comuni del nostro territorio. Andrea è uno dei migliori Sindaci d’Italia ed è un grande onore lasciargli il testimone dell’associazione.  Congratulazioni anche al vicepresidente vicario Alan Fabbri Sindaco di Ferrara e ai vicepresidenti Belinda Gottardi Sindaca di Castel Maggiore,Fabio Fecci – Sindaco di Noceto, Filippo Giorgetti Sindaco di Bellaria Igea-Marina”.

Le congratulazioni dell’assessore al Bilancio e al Riordino istituzionale della regione Emilia-Romagna, Emma Petitti: “Congratulazioni al Sindaco di Rimini Andrea Gnassi per la sua elezioni a Presidente regionale di ANCI (associazione nazionale comuni italiani). A lui vanno i miei più sentiti auguri di buon lavoro e la piena disponibilità a collaborare con l’associazione nel solco del proficuo lavoro fatto in questi anni a sostegno dei territori e delle istituzioni che li rappresentano”.