Diffamazione via web di Luca Coffari. Chi paga le spese processuali? Lo chiedono i leghisti in Comune a Cervia

Il Gruppo Lega in Comune a Cervia ha rivolto un’interrogazione  al sindaco Medri sulla vicenda delle presunte offese ricevute dall’ex sindaco Luca Coffari tramite facebook.

Coffari, che all’epoca della vicenda ricopriva la carica di Primo Cittadino, aveva querelato alcuni utenti facebook che sul suo profilo, si erano rivolti a lui, in quanto sindaco, con modi e toni a suo dire ingiuriosi e diffamatori. L’iniziativa aveva l’espresso scopo di tutelare, non solo il buon nome dello stesso Coffari, ma anche l’istituzione da lui rappresentata e di conseguenza la comunità cervese.

Il procedimento era iniziato così con le spese legali a carico dell’amministrazione comunale. “Giustamente”, sottolineano gli stessi leghisti, perchè difendeva l’onore cervese. Oggi Coffari però non è più sindaco, ma un semplice consigliere comunale in quota PD, e per di più la procura avrebbe richiesto l’archiviazione del procedimento. Archiviazione contro la quale Coffari si è però opposto.

“Chi paga ora le spese legali future?”, si chiedono i cinque consiglieri del Carroccio. Si continuerà ad attingere alle casse comunali o Coffari pagherà di tasca propria? Ed inoltre, quanto è stato speso dall’inizio del procedimento? A quali studi legali ci si è rivolti? Domande che troveranno una risposta in consiglio a breve scadenza.