Liverani (Lega): “Asili nido Faenza, le risposte dell’Assessore Sangiorgi non sono soddisfacenti”

“Mi rallegra il fatto che la situazione, da disperata quale era in luglio, sia ad oggi migliorata. Ma allo stesso tempo l’assessore non può negare come ci sia ancora un grosso problema legato al numero di bambini che vedono negato l’accesso al nido” con queste parole parte il consigliere regionale della Lega e segretario faentino del partito Andrea Liverani.

“A luglio – continua il consigliere – scorrendo le graduatorie, abbiamo visto come ci fosse un elevato numero (attorno al centinaio nonostante la smentita dell’assessore e del partito democratico) di bambini rimasti fuori dagli asili nido faentini. Oggi, dopo varie defezioni, la situazione è migliorata, infatti tante famiglie rimaste inizialmente escluse sono ora invece riuscite ad entrare al nido.”

“L’assessore non può dare la colpa dell’impreparazione del comune all’elevato numero di domande pervenute. Il Comune ha tutti i numeri in mano per poter prevedere anno per anno quali possono essere le domande, invece che basarsi al dato dell’anno precedente. L’amministrazione e l’assessorato – prosegue il leghista – hanno toppato, ma non riescono a fare un mea culpa e a prendersi la colpa.”

“Siamo felici che tanti degli esclusi dal nido siano riusciti ora ad entrare, resto il fatto che dopo due settimane di attività degli asili, ancora ci sono tante famiglie che non hanno accesso al servizio e che dovranno ricorrere all’inserimento in centri privati a pagamento. Il tutto per colpa della scarsa lungimiranza dell’Amministrazione. Inoltre, viste le reticenze dell’assessore Sangiorgi sul quantificare il numero dei bambini rimasti fuori dal nido, ci piacerebbe conoscere il dato preciso” conclude Liverani.