Il M5S Faenza chiede aggiornamento sulla bonifica dell’area Lotras

Più informazioni su

Massimo Bosi, Andrea Palli e Marilena Mengozzi del M5S Faenza chiedono un aggiornamento sulla situazione della bonifica inerente l’area Lotras e le casse di laminazione.

Nel comunicato diffuso dal M5S Faenza si legge: “A seguito dell’incendio che ha colpito lo stabile dell’azienda Lotras e la pericolosità del  sito e della zona delle vasche di laminazione, area di proprietà comunale,  in cui versano tutt’ora, chiediamo al Sindaco e all’Assessore di riferimento:

•aggiornamento situazione a seguito dell’incontro avvenuto in data odierna, 26 settembre, con le parti in causa

•come viene giustificata la differenza di gravità dell’evento fra l’impatto che poteva avere con il territorio ravennate e l’impatto che ha direttamente sul territorio faentino, a seguito del grosso sforzo fatto dalla nostra amministrazione per evitarne il primo e la lentezza che sta tenendo sul secondo?

•se la centralina utilizzata i primi giorni presso le abitazioni adiacenti alla Lotras è la stessa che poi è stata installata presso le scuole Don Milani o si tratta di un’altro apparecchio, così  smentendo le stesse parole che Arpae ha riportato in questo Consiglio dicendo di avere a disposizione un solo misuratore?

•a seguito di segnalazioni degli abitanti in prossimità della zona dell’incendio come mai i dati della centralina installata su un balcone di un condominio nei primi giorni non sono stati pubblicati?

•ci è stato segnalato la presenza di camion nei pressi della zona a monte delle vasche di laminazione che si presume immettessero liquido nelle stesse nel periodo fra fine agosto e primi di settembre, di cosa si trattava?

Più informazioni su