Omaggio ai caduti dell’RSI: il centrosinistra insorge contro il sindaco di Brisighella Pederzoli

Il 2 novembre 2019, giorno dei morti, a Brisighella il sindaco Massimiliano Pederzoli ha depositato una corona d’alloro alla “cappella degli Alpini della Famiglia Broggi”, dove sono sepolti sedici Caduti della Divisione Monterosa della Repubblica Sociale Italiana”. Ne dava notizia un post pubblicato su Facebook da Fratelli d’Italia Faenza & Romagna Faentina (che, si apprende dall’opposizione, è stato poi rimosso).

Nel comunicato stampa diramato dal PD di Brisighella si legge quanto segue:

“Come Partito Democratico di Brisighella, insieme alle forze del Centrosinistra ed alle associazioni che si riconoscono nei valori fondanti dell’antifascismo, esprimiamo forte sdegno nel vedere istituzioni deporre corone a persone che hanno fatto parte della Repubblica Sociale Italiana e che nel corso della loro vita hanno proclamato valori inneggianti al fascismo e alla dittatura, che la Costituzione rigetta.

Ci chiediamo come sia possibile che chi amministra le istituzioni repubblicane vada così spregiudicatamente contro i principi fondanti della nostra Costituzione su cui ha giurato, e ci chiediamo come il Sindaco Pederzoli possa presenziare, senza vergogna, a queste cerimonie, mentre non trova tempo per intervenire alle commemorazioni dei vari eccidi avvenuti sul nostro territorio, se non per delega”.