Bertani (M5s): “Frecciargento cancellati a Faenza, Cesena e Forlì: giunta intervenga”

Andrea Bertani (M5s) contro Trenitalia: “La scelta di cancellare diversi Frecciargento da e per Forlì, Cesena e Faenza è semplicemente inaccettabile”. La presa di posizione è messa nero su bianco in una risoluzione con la quale il consigliere sollecita la Giunta a “richiedere un incontro con Trenitalia, il ministero delle Infrastrutture e trasporti, gli enti locali e le associazioni degli utenti per definire congiuntamente il quadro dei servizi da assicurare in Emilia-Romagna, anche nell’ambito delle attività a mercato”.

La reazione del pentastellato nasce dal nuovo orario invernale apparso sul sito di Trenitalia: “Dal 15 dicembre – scrive il 5 stelle – a Forlì non fermeranno più due Frecciargento mattutini e serali (8802 e 8806); a Cesena, direzione Bologna, non ci sarà più il Frecciargento 8804 mentre in direzione di Rimini scompariranno i Frecciargento 8819 ed 8825; infine, a Faenza non fermerà più alcun Frecciargento”.

Bertani chiede quindi a Trenitalia di “annullare le scelte contenute nel nuovo orario e di concordare preventivamente con la Regione le modifiche che intende apportare al servizio nazionale a fronte degli impatti che possono avere sul servizio regionale”. Il consigliere ricorda, infatti, che “già nei mesi scorsi, a causa della sostituzione di molti collegamenti (passati da Frecciabianca a Frecciargento, treni meno capienti e più costosi) molti pendolari sono migrati sui treni regionali, che oggi sono sempre più affollati e inadeguati”.

Bertani chiama infine in causa il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti invitandolo a “intervenire con forza su Trenitalia, società completamente pubblica, affinché receda immediatamente dalle decisioni assunte”.