Volt ER. Presentati i candidati e le candidate della lista Volt, che sostiene il Governatore Bonaccini

Più informazioni su

Nel pomeriggio di ieri, 14 dicembre, a Bologna Volt Emilia-Romagna ha presentato il proprio programma, dalla voce di alcuni candidati alle amministrative del 26 gennaio prossimo.
Un incontro che ha ricevuto parole di elogio da parte di Stefano Bonaccini, Presidente uscente e ricandidato per il secondo mandato, sia per l’impegno da parte di questo nutrito gruppo di giovani che ha deciso di scendere in campo, sia per i punti di programma che ha condiviso “se non al 100%, almeno al 99”, ha detto.
Ma, come ha osservato il capolista di Volt Gillo Baldazzi, “l’atto di responsabilità di ritirare la mia candidatura a Presidente, per sostenere quella di Bonaccini, non preclude il fatto che riteniamo di poter fare la differenza nell’ambito della coalizione, perché abbiamo tanto da dire”.
I giovani di Volt intendono impegnarsi per “proporre alcune cose concrete, ma determinanti per la nostra Regione, ad esempio l’introduzione degli psicologi di base, la progressiva trasformazione della motor valley emiliano romagnola in una e-motor valley, l’inserimento nei bandi pubblici di una clausola che dia peso alla responsabilità nei confronti dell’ambiente da parte delle aziende che partecipano”.
Tutte proposte che hanno visto l’appoggio di un attento Stefano Bonaccini, che ha ricordato come “riempire le piazze non significa riempire le urne”: per questo si è detto grato a Volt per il sostegno “esercitato attraverso una politica educata, propositiva, che non urla e non parla sopra agli altri, una politica concreta, non ‘contro’ qualcuno, ma che vuole offrire un’alternativa vera”. Una candidatura, quella di Volt, dunque, “che può solo fare bene alla democrazia di questo Paese”.

Più informazioni su