Rolando (Lega) presenta mozione per non dare più spazi e contributi pubblici a chi professa ideologie totalitarie

Più informazioni su

Gianfilippo Rolando consigliere comunale della Lega ha presentato una mozione SULLA REGOLAMENTAZIONE E CONCESSIONE DI CONTRIBUTI, PATROCINI, SPAZI E SALE PUBBLICHE che nella sostanza chiede di equiparare fascismo, nazismo e comunismo quando si tratta di concedere contributi o spazi da parte del Comune di Ravenna.

La mozione di Rolando invita il Sindaco e la Giunta comunale di Ravenna “ad attivarsi affinché sia adeguatamente recepita la risoluzione del Parlamento europeo del 19 settembre 2019 dal titolo “Importanza della memoria europea per il futuro dell’Europa”, che – insistendo sulla necessità di non dimenticare un tragico passato e di non classificare genocidi in base alla provenienza geografica – in sostanza equipara il nazifascismo e il comunismo in quanto regimi totalitari e che quindi per coerenza modifichi la regolamentazione del Comune di Ravenna per la concessione di contributi, patrocini, spazi e sale pubbliche, aggiungendo alla dichiarazione di antifascismo anche quella di anticomunismo e antinazismo, o per abbreviazione, una dichiarazione di condanna a tutte le ideologie totalitarie.”

La mozione è stata sottoscritta anche da Learco Tavoni (gruppo Lega nord), Samantha Gardin (gruppo Lega nord), Rosanna Biondi (gruppo Lega nord), Alvaro Ancisi (gruppo Lista per Ravenna), Alberto Ancarani (gruppo Forza Italia), Emanuele Panizza (gruppo Misto), Samantha Tardi (gruppo CambieRà) e Veronica Verlicchi (gruppo La Pigna).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Ale76

    Sarebbe interessante sapere cosa risponderanno il gentil sindaco ed i suoi collaboratori…
    Probabilmente si è trattato solo di una banalissima ed innocentissima “svista”….
    Perche’ pensare male di una giunta così democratica e progressista??!!

    Signor Rolando non pensi male che sennò le sardine ed i sardoni se ne risentono…!!!