Marabini (Lega): i cittadini hanno diritto a sentirsi sicuri nelle loro case e nelle strade

Più informazioni su

“I cittadini hanno diritto a sentirsi sicuri nelle loro case e nelle strade e quando affidano i figli piccoli o i genitori anziani alle strutture pubbliche. Il PD in Regione Emilia-Romagna non vuole le telecamere obbligatorie nei luoghi sensibili quali nidi, scuole materne e nelle case famiglie invocando motivi di “privacy”. La sicurezza di bambini, degli anziani e delle persone con fragilità hanno priorità su tutto, se una struttura opera bene non ha nulla da temere! Destineremo maggiori risorse per le video sorveglianze e luoghi pubblici. In Parlamento gli amici di Bonaccini bloccano la legge voluta dalla Lega sulla video sorveglianza.” Così la candidata della Lega alle regionali Maria Marabini.

“In Regione Emilia-Romagna bisogna fare molto di più e la Lega propone l’istituzione dell’Assessorato alla Sicurezza e alla Legalità per il coordinamento delle forze dell’ordine su tutto il territorio nazionale. Approveremo il progetto di legge per l’istituzione del Garante nazionale per la tutela delle vittime dei reati, già presentato in questa legislatura regionale dalla Lega; una figura di riferimento per chi ha subito furti e violenza personale con un ufficio dedicato all’interno dell’Ente aperto ai tanti cittadini che hanno bisogno di sostegno e consulenza. L’assistenza fornita alle vittime dovrà essere gratuita e dispensare informazioni nei tempi e nei modi per presentare denuncia e querela, per ricevere assistenza anche psicologica e socio sanitaria senza dover attendere i tempi lunghi della legge. Chi subisce una violenza grave o una violenza ha bisogno di sostegno immediato per riorganizzare la propria vita e quotidianità” conclude Maria Marabini Maria, candidata a consigliere regionale Lega Emilia-Romagna.

Più informazioni su