Gardin (Lega): continueremo a fare opposizione, stiamo seminando e raccoglieremo

Più informazioni su

Samantha Gardin, segretaria provinciale della Lega non sta bene – s’è beccata l’influenza – e malgrado non sia una bella giornata per lei nemmeno sul piano politico accetta di rispondere a qualche domanda.

Gardin, stavolta ci avevate sperato e creduto. Quanto è stata grande la vostra delusione?

“Avevamo altre aspettative, non possiamo negarlo, per cui, certo, la delusione c’è. Anche se rispetto alle ultime regionali siamo andati molto avanti.”

Delusa del suo risultato personale e di non essere stata eletta?

“Ho fatto tutto quello che potevo. Ho avuto meno di un mese di campagna elettorale, perché la mia candidatura è stata designata all’ultimo. E non avevo alle spalle il lavoro di 5 anni in Consiglio regionale, per cui non potevo far pesare quel tipo di notorietà.”

La drammatizzazione del voto che Matteo Salvini ha voluto imporre a questa tornata elettorale alla fine vi ha giovato oppure no?

“È una domanda a cui è molto difficile dare una risposta. Sicuramente l’impegno fortissimo di Salvini ha messo a nudo le criticità della Regione gestita dalla sinistra, ma ha fatto scattare anche la reazione degli avversari. Reazione che, secondo me, ci sarebbe stata comunque, perché il sistema di potere Pd voleva difendersi con tutte le armi a disposizione. Quando vedi che certe Associazioni si organizzano per andare a prendere gli anziani e portarli al voto, mentre in condizioni normali non lo avrebbero fatto, capisci che stanno dando fondo a tutte le loro energie.”

Sardine o non Sardine?

“Sì. E poi ognuno imposta la sua partita. Matteo Salvini ha giocato le sue carte e non sono certo io che posso giudicare se ha fatto bene o ha fatto male. La Lega ha comunque ottenuto un grande risultato e abbiamo sfiorato la vittoria. Io posso dire quello che ho fatto io: ce l’ho messa tutta per organizzare la Lega sul territorio e cercare di raccogliere dei risultati. Stiamo seminando. Piano piano arriveranno anche le vittorie. Intanto, continueremo a fare opposizione e a lavorare sodo come abbiamo sempre fatto.”

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Viola

    Le auguro una buona…opposizione, ma soprattutto le auguro, anzi VI auguro di aver imparato qualche cosa da queste elezioni. Non si possono strumentalizzare fatti dolorosi, religioni, infangare le persone ergendosi a giudici solo per il voto! È stato un atteggiamento vergognoso! Le auguro di cuore di non doverlo mai subire! In quanto alla libertà che ” avreste” dovuto dare a noi ER, noi, la maggioranza di noi, vi ha ricordato che fummo liberati nel ’45 grazie a persone che hanno versato il loro sangue perché noi oggi potessimo essere liberi! Se lo ricordi sempre! Auguri!

  2. Scritto da Mewar

    Complimenti e congratulazioni per la combattuta campagna elettorale, molto viva e reale, ci avete fatto sognare e respirare ma la patina di omertá ed irrealtá che contraddistingue il PD é ancora dura da mandar via, disaffezione alla vera politica, sardine o sardoni e voto disgiunto hanno fatto la differenza per far sopravvire il governo nazionale. Sono sicuro che molte altre parti d’italia a partire dalla Calabria apprezzeranno il Cambiamento. Grazie!

  3. Scritto da mirko

    Chi semina odio raccoglie…pochi voti!!!

  4. Scritto da P.S.

    Scusa Mewar se mi permetto, non so quale campagna elettorale tu abbia visto, ma quella che ho visto io è stata una delle più squallide e avvilenti mai viste, qualcosa di estremamente lontano dalla vera politica e dalla serietà che dovrebbe caratterizzare il tono di una campagna elettorale. Spero che i nostri politici (e sto parlando di tutti, questo commento non è rivolto solo alla Lega) cambino direzione e riacquistino un po’ di dignità e soprattutto serietà e professionalità, dove si emerga rispetto agli altri per la validità delle proprie proposte e non cercando in tutti i modi di screditare gli avversari.

  5. Scritto da LucaT

    Mewar ma per favore… “Omertà ed irrealtà, disaffezione, sardine, sardoni, voto disgiunto”, tutta fuffa.
    Le elezioni le avete perse a causa degli strafalcioni della Borgonzoni; delle citofonate di Salvini e del bell’esempio dato in Umbria, Basilicata e Sardegna, passate alla Lega alle ultime elezioni ed ora in esercizio provvisorio, perché dopo aver piantato la bandierina, le avete abbandonate e siete partiti per nuove conquiste.
    Assumentevi le vostre colpe invece di insultare chi non la pensa come voi.

  6. Scritto da LucaT

    “Quando vedi che certe Associazioni si organizzano per andare a prendere gli anziani e portarli al voto, mentre in condizioni normali non lo avrebbero fatto, capisci che stanno dando fondo a tutte le loro energie.”

    Bugia grande come una casa, si è sempre fatto. Chi poteva lo si accompagnava al seggio, chi non poteva muoversi lo si faceva votare da casa.
    Si continua a buttare fango senza assumersi le proprie colpe…

  7. Scritto da Tony

    Signora Gardin, le vorrei porre una domanda (rivolta a tutti coloro che hanno votato Lega Nord): ma lei si immagina Angela Merkel, oppure Emmanuel Macron, o magari Boris Johnson che citofonano ad uno sconosciuto accusandolo di essere uno spacciatore? E il ‘genio’ che ha fatto una cosa del genere a favore di telecamera vorrebbe i ‘pieni poteri’? Voi cosa avete seminato? E cosa raccoglierete? Un vecchio proverbio dice ‘chi semina vento raccoglie tempesta’. Mi auguro che ad essere spazzati via sarete voi, ex secessionisti, ex federalisti, ex nordisti, ma ancora saldamente coalizzati col pregiudicato brianzolo e debitori di 49ml di euro nei confronti degli italiani.

  8. Scritto da garbino

    Sono sempre stato un elettore di centro destra ma per un motivo principale non li ho votati: sto lontano da chi chiede pieni poteri e che poi (senza peraltro averli mai avuti) si permette di citofonare ad una casa dando dello spacciatore. A questo ci pensino le forze dell’ordine ed i giudici non gli ex ministri. Individui del genere mi fanno paura. Un centro destra moderato è per me altra cosa (degli attuali per me tutti non votabili).
    Poi non sopporto chi fa un uso estremo dei social nell’atto di baciare mortadelle e pomiciare con i tortellini, fosse solo per rispetto di chi una mortadella o un piatto di tortellini non ce l’ha (il cibo è una cosa seria e va rispettato).