Assemblea legislativa Emilia-Romagna, la seduta d’insediamento oggi 28 febbraio a porte chiuse

Ad oltre un mese dalle elezioni regionali, oggi venerdì 28 febbraio si insedia la nuova Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna. La seduta d’insediamento, che inaugura l’undicesima legislatura regionale, è in programma alle ore 10. Il presidente Stefano Bonaccini ha chiarito che le restrizioni previste dall’ordinanza del ministro della salute per l’emergenza Coronavirus “non si applicano per l’insediamento, tuttavia, per ragioni di sicurezza, dopo un approfondimento dell’ordinanza ministeriale emanata per prevenire e contrastare la diffusione del coronavirus, l’elezione del presidente e dell’Ufficio di presidenza dell’Assemblea legislativa si svolgerà a porte chiuse, quindi senza pubblico e giornalisti”. L’attività d’informazione sarà garantita dall’ufficio stampa dell’Assemblea legislativa.

All’ordine del giorno l’elezione del nuovo presidente dell’Assemblea, ruolo che dovrebbe essere affidato all’ex-assessore al bilancio riminese Emma Petitti, e la designazione del nuovo Ufficio di presidenza. La maggioranza potrà contare su 29 voti su 50: oltre al presidente, 22 seggi del Pd, 3 della lista Bonaccini, 2 di Emilia Romagna coraggiosa e uno per Europa verde. 19 i seggi del centrodestra: oltre a quello di Lucia Borgonzoni, candidata presidente seconda arrivata, 14 seggi per la Lega, 3 di Fratelli d’Italia e uno per Forza Italia. Infine due seggi del Movimento 5 Stelle.