Massimiliano Alberghini: consulenti, aziende e dipendenti presi in giro dal governo e dallo Stato

Più informazioni su

“In un contesto economico drammatico come quello che stiamo vivendo, l’utilizzo della cassa integrazione è certamente l’unico modo che può permettere il mantenimento del posto di lavoro e la sopravvivenza del datore di lavoro, nella speranza che azienda e posto di lavoro sopravvivano a questa emergenza. – scrive in una nota il consigliere comunale nonché candidato Sindaco Massimiliano Alberghini – Quotidianamente sentiamo informazioni distorte da parte di chi, al governo (con la g rigorosamente minuscola) dovrebbe traghettarci oltre questa situazione drammatica: i soldi delle casse integrazioni arriveranno puntuali, nessuno rimarrà indietro, liquidità alle aziende, i lavoratori stiano tranquilli… È falso, non è vero. Moltissimi dipendenti non avranno lo stipendio nei tempi promessi e chi ci governa non può non saperlo.”

“Intanto occorre sottolineare che vi sono svariati tipi di cassa integrazione, non uno uguale per tutti e questo ovviamente complica l’operatività e, in secondo luogo, per quanto riguarda le casse in deroga (che sono moltissime) è stato disposto che occorre obbligatoriamente per poter fare la domanda l’accordo preventivo con le associazioni sindacali, una marca da bollo (che occorrerà andare a comprare), la firma obbligatoria del datore di lavoro. Ebbene ad oggi la maggioranza degli accordi non sono tornati firmati dalle associazioni sindacali e pertanto le domande di cassa integrazione sono di fatto bloccate e voi pensate che il 14 aprile, come sbandierato, l’INPS accrediti lo stipendio ai lavoratori? – conclude Alberghini – Non sto accusando i sindacati che si sono trovati da evadere un numero sproporzionato di pratiche in tempi troppo ristretti. Sarebbe bastato legiferare che gli accordi potevano essere allegati successivamente alla domanda e magari senza marche da bollo. Questa è la verità, per guidare una macchina complessa come lo Stato occorre essere fortemente preparati, e per guidarla in tempi di crisi ancora di più e questo è il dramma.”

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da batti

    alberghini scrive come sia nato in un altro mondo fortunato lui che è neonato,sembra che sia nato ieri,tutti sanno che l autocertificazione è carta straccia,che la questione morale non è mai stata sanata,se butti denari senza guardarci li finisci subito e fai morire tutti

  2. Scritto da Arrigo Sternini

    con l’impegno che sta mettendo il governo dovrebbe semplicemente vergognarsi!
    cosa ne dice dei tagli che nel tempo avete fatto alla Sanità ed alla scuola? ( in favore dei privati )ma mi faccia il piacere!

  3. Scritto da Renato

    io invece di criticare vorrei fosse costruttivo perché secondo me chiunque si fosse trovato a gestire avrebbe fatto cose anche sbagliate,in questa situazione enorme tutti avrebbero dimenticato qualche categoria,non pensato che facendo in quel modo si sarebbero accumulati ritardi nell’erogazione del danaro,nella sospensione di tasse,mutui ecc.Io invece vorrei che lei fosse promotore di cose propositive come ad esempio creare un gruppo dei migliori economisti d’italia e senza colore politico ascoltare ciò che dalle loro riunioni propongono.Invece di dire spendere,spendere a casaccio,dispiace farglielo presente,si deve spendere tutto ciò che c’è da spendere,a tappe senza lasciare indietro nessuno,facendo vedere al mondo che non sballiamo ii debito,perché domani poi faremo i conti con la finanza che speculerà sul nostro debito pubblico.

  4. Scritto da jack

    ci mancava solo Alberghini…..

  5. Scritto da Alessandro

    Uno …. ne vorrei vedere almeno 1 di quei verbali di cassa non firmati , può pubblicarlo quassù tranquillamente, non viola nessuna privacy , ma sa bene che non è che così, mister alberghini!

  6. Scritto da Luisa

    Ecco che risorge con la politica spargendo concime a sproposito. Per caso si vuole ricandidare alla carica di sindaco? Ma facesse il suo lavoro che ė ben remunerato.

  7. Scritto da marco

    buongiorno pe il signor sternini.se consuta i dati dell istat di questi ultimi 10 anni puo vedere che i due governi che hanno tagliato la sanita in maniera folle sono stati il governo renzi e letta …che pero hanno aiutato alitalia come questo governo che ha messo un miliardo da gennaio ad adesso.di impegno del governo ne vedo piu che impegno annunci…e pochissime idee se poi penso al ministro della istruzione che declama tutti promossi ….sono veramente preuccupato
    p.s. sig alberghini le ormai riusciva a vincere a ravenna quindi gli ha fatto paura…..ci riprovi

  8. Scritto da batti

    sembra che marco abbia molta memoria ,qualche buco lo tiene,ricorda magari i CAPITANI CORAGGIOSI.la sanità è stato terra di conquista in generale,e in molti casi di ruberie,un certo governatore formigoni (poco conta se poi le persone muoiono anche se in carcere)e se qualcuno ruba non è sufficiente espellere dopo l arresto…e in quanto a renzi lo vedo piu consono a una destra che a sinistra