Quantcast

Liverani (Lega): “Raccolte delle cozze a rischio a Marina di Ravenna: ufficio marittimo proroghi i permessi”

“Raccolta delle cozze a rischio a Marina di Ravenna. Ad oggi le imbarcazioni dei pescatori sono impossibilitate ad uscire in mare in quanto non riescono ad ottenere le certificazioni necessarie per lavorare, a causa dell’impossibilità del medico dell’Ufficio Marittimo a concedere un appuntamento. E senza le certificazioni del medico dell’Ufficio Marittimo, la Capitaneria non può rilasciare i permessi idonei all’inizio della raccolta. Si tratta di un notevole danno economico, in particolare per due cooperative ravennati (con 60 dipendenti) specializzate in questa attività. Si stima infatti che per le attività operanti nel settore della raccolta in immersione del mitile, l’anno 2020 sarà terribile, in quanto l’emergenza Covid-19 ha già di per sé provocato una perdita del 50% del profitto, connessa alla chiusura dei ristoranti”. Il consigliere regionale della Lega, Andrea Liverani, lancia l’allarme ed investe del problema la Giunta regionale, con un’interrogazione nella quale sollecita la Giunta di viale Aldo Moro “a concedere una proroga ai permessi utilizzati nel 2019, sì da poter cominciare la raccolta delle cozze”.

L’esponente leghista sollecita la Regione anche a “richiedere all’Ufficio Marittimo la concessione di un appuntamento d’emergenza per valutare la documentazione e rilasciare i certificati di idoneità necessari a consentire l’attività di raccolta delle cozze”. Da ultimo, Liverani chiede “se siano previsti ammortizzatori sociali per i dipendenti della categoria, nel caso la stagione di raccolta non potesse iniziare”.